Vince 240mila euro al Lotto giocando due quaterne da un euro ciascuna

Martedì 30 Novembre 2021 di Melody Fusaro
Vinti 240mila euro a Spinea con due quaterne al Lotto
1

Due giocate identiche hanno centrato una doppia quaterna. Una vincita straordinaria quella messa a segno con delle schedine che risultano giocate a Spinea: in tutto 240 mila euro di premio. Nel concorso del 27 novembre è proprio Spinea a risultare la più fortunata d’Italia, con due vincite da 120 mila euro ciascuna. Entrambe le schedine erano dal valore di un euro e le giocate erano identiche, situazione che fa sospettare che si tratti di un solo fortunato vincitore che ha messo a segno due quaterne con i numeri 26, 51, 63 e 83. Non è ancora circolata la voce di una simile somma intascata dal cliente di qualche ricevitoria cittadina, potrebbe quindi trattarsi anche di una giocata fatta online, attraverso l’applicazione del Lotto. Resta comunque un colpo di fortuna che difficilmente si ripeterà. Centrare una quaterna è infatti quasi impossibile. Giocando 4 numeri la probabilità è di 1 su circa 511 mila combinazioni. Scende a una su 103 mila scegliendo 5 numeri e si riduce comunque al rarissimo uno su 2500 circa giocando 10 numeri. La cinquina, poi, è ricca ma inavvicinabile: le possibilità di vittoria sono una su quasi 44 milioni selezionando 5 numeri e arriva a 1 su 174 mila puntando su dieci numeri diversi. Rende quindi l’idea della fortuna capitata a questo spinetense, che ora però potrà godersi un bel bottino. Che cosa si può fare con 240 mila euro che all’improvviso vengono caricati sul conto corrente? Di certo non solo sfizi. Si può per esempio estinguere il mutuo, comprare un’auto, fare vacanze da sogno per il resto della vita. Ma forse il fortunato (o la fortunata) sceglierà di fare anche un po’ di beneficenza. Il precedente più eccezionale, a Spinea, è del 2011: una cliente della ricevitoria di via Roma, alla rotonda dei Bersagliero, ha comprato un Gratta e vinci da 10 euro portando a casa 2 milioni: “Potrò estinguere il mutuo” aveva esclamato la fortunata, dopo essersi ripresa da un mancamento. Anche Noale, nel mandamento del Miranese, risulta essere particolarmente fortunata: nel 2014 il bar tabaccheria Roxel di Moniego era stato baciato dalla fortuna con un Gratta e vinci da 500 mila euro. In quel caso il misterioso vincitore non si è mai presentato. Nel 2010 una vincita da record, sempre nella tabaccheria del centro storico: con un biglietto da 10 euro un giocatore si è messo in tasca una vincita da un milione di euro. Una tabaccheria particolarmente fortunata quella del centro storico che due anni prima, nel 2008, aveva assegnato un altro milione di euro.

 

Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre, 08:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA