Promise aiuti alle borsiste in cambio di sesso, medico condannato

Lunedì 11 Gennaio 2021
foto di repertorio

MONSELICE/ROVIGO - Un 59 enne medico di Monselice è stato condannato a 2 anni e 6 mesi dal tribunale di Rovigo per tentata induzione indebita a promettere utilità. Era inizialmente imputato di tentata concussione ma il reato è stato riqualificato. Secondo quanto ricostruito dalla Procura di Rovigo, nel dicembre 2014, nel ruolo di direttore della medicina nucleare dell'ospedale di Rovigo, avrebbe promesso ad una borsista un occhio di riguardo per l'assunzione in quel reparto in cambio di prestazioni a sfondo sessuale.

Nel febbraio del 2015 invece il medico avrebbe fatto entrare in uno stanzino una studentessa dopo averle rivolto apprezzamenti fisici. In entrambe le occasioni, secondo il pubblico ministero, le due vittime hanno rifiutato la proposta. Si discuterà in abbreviato invece un altro processo nel quale il medico è accusato di violenza sessuale nel quale il medico per il suo comportamento nei confronti di una borsista.

Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio, 11:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA