Due grossi cani sbranano un cucciolo: lanciata una petizione per fermarli

Martedì 23 Novembre 2021 di Mirian Pozzato
Due grossi cani sbranano un cucciolo: lanciata una petizione per fermarli
9

VILLADOSE - È stata lanciata una petizione per sensibilizzare la comunità su un problema che ormai si sta riproponendo da tempo. Lunedì 15 un signore di mezza età si trovava a passeggio con il suo cagnolino di piccola taglia di 2 mesi e mezzo al guinzaglio, sulla nuova pista ciclabile, in direzione Cambio, quando da un’abitazione sono sbucati due grossi cani, che hanno azzannato il cucciolo, strappandolo dal guinzaglio e sbranandolo in pochi istanti. Subito dopo i due molossi hanno cercato di assalire pure il padrone che per difendersi si è riparato dietro la staccionata che dà sul canale, con il rischio di cadere in acqua perché i cani lo hanno bloccato lì ringhiando per una decina di minuti, tra le urla sue e di alcuni passanti. Sembra che i due animali di grossa taglia abbiano già aggredito altre volte altri cani, rimasti vivi per miracolo. Pochi mesi fa era ad esempio stato aggredito il cagnolino dell’assessore Chiara Rosso. 


La petizione ha già raggiunto 250 firme; un’altra è già stata portata al sindaco Pier Paolo Barison. «Il padrone di questi cani aggressivi dovrebbe predisporre una recinzione adeguata al loro contenimento, costituiscono un pericolo per la comunità – si legge nell’invito a firmare - La pista è frequentata da famiglie, bambini, ciclisti. Non possiamo aspettare che avvenga una tragedia. Chiediamo l’intervento del Comune di Villadose, della Polizia locale per far sì che il proprietario provveda alla messa in sicurezza di questi due cani; e se non fosse sufficiente o possibile, chiediamo che vengano sequestrati e rieducati».

Infine un messaggio da parte dei proprietari del cagnolino ucciso: “Il nostro cucciolo non potrà più tornare, ma possiamo evitare che succeda ad altri”.
 

Ultimo aggiornamento: 07:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA