Perché è difficile che questo governo, nonostante ciò che dicono Di Maio e Salvini, duri 5 anni

Sabato 24 Novembre 2018
17

Egregio Direttore,
vorrei fare un commento sulla più usata delle affermazioni che, in questo periodo, sentiamo dai politici che ci governano: le cose che proponiamo sono volute dalla maggioranza degli italiani. E questa frase mi permetto di contestarla. Che il contratto di governo abbia stabilito un accordo secondo il quale io approvo una proposta tua e tu approvi una proposta mia e stiamo assieme al governo è un dato di fatto. Ma da questo ad affermare che i progetti di riforma rappresentino la volontà della maggioranza della popolazione ce ne passa, in quanto progetti presentati dal solo movimento 5 stelle o dal solo centro destra o dalla sola Lega. E quindi tutte proposte che sono state ben al di sotto del 40% dei voti. E mi permetto questa considerazione da, ormai ex, sostenitore del partito di Salvini.
Andrea Gullino
Martellago (Ve)

-- --

Caro lettore,
il contratto è un accordo di governo. Non rappresenta ciò che vuole la maggioranza degli italiani, ma fissa le priorità programmatiche delle due forze politiche uscite vincenti alle ultime elezioni e che quell'accordo hanno sottoscritto. La debolezza o, se si preferisce, l'anomalia di quell'accordo sta nell'accordo stesso che è il risultato di un patto tra due forze politiche che, in condizioni di normalità, starebbero su fronti contrapposti e si contenderebbero, l'una contro l'altra armata, la guida del governo e che invece oggi si trovano a condividere le responsabilità della guida del Paese. Le difficoltà che il governo incontra sul suo percorso derivano essenzialmente da questo: Lega e M5s condividono alcune posizioni politiche (per esempio l'avversione per l'attuale gestione Ue) ma, di fondo, sono l'espressione di mondi spesso molti distanti fra di loro e portatori di esigenze confliggenti. Lo si registra quotidianamente su tanti temi, dalla giustizia alle grandi opere passando per la politica economica. I leader delle due forze politiche nonchè vice primi ministri continuano ad affermare che, nonostante tutto, quello guidato da Conte sarà un governo di legislatura, che durerà 5 anni. Mi permetto, per le ragioni che ho cercato di indicare, di pensarla diversamente

Ultimo aggiornamento: 15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA