L'Europa sull'immigrazione è furba, assente ed egoista I porti si riaprono, speriamo di non doverci pentire

Egregio direttore,
la disponibilità di Germania e Francia a derogare al trattato di Dublino accogliendo un quarto dei migranti sbarcati in Italia pare un passo decisivo, ma pochi sanno che ciò riguarda solamente chi ha diritto allo status di rifugiato. Poiché la maggioranza di chi sbarca sono dati UHCR è formata da disoccupati in cerca di vita migliore e non da perseguitati, tale maggioranza rimane a carico del primo Paese di accesso. In poche parole, l'Europa chiede all'Italia di identificare i migranti e successivamente accetta la redistribuzione solo di quelli aventi diritto. Per fare un esempio, nei giorni scorsi un barchino con venti tunisini a bordo è arrivato a Lampedusa: queste persone rimarranno in Italia a spese nostre e nessun Paese europeo se ne farà carico. Il problema quindi non sono tanto la minoranza dei profughi che andranno ripartiti in Europa, ma la maggioranza di chi arriva che non ha titolo di rimanere ed è molto difficile rimpatriare.
Luca Alfonsi
Cortina d'Ampezzo (Bl)



Caro lettore,
il premier Conte e i suoi vecchi e nuovi partner di governo sanno benissimo che sul tema dell'immigrazione giocano una partita decisiva per il loro presente e per il loro futuro. Francia e Germania ne sono consapevoli e si stanno adoperando per sostenere anche su questo fronte la nuova maggioranza. Anche prendendo impegni che in passato si sono sempre rifiutati di assumere. Come spesso succede e come spiega assai bene anche la sua lettera, anche in questo caso il racconto e la realtà non coincidono. Come ha ben spiegato nei giorni scorsi su queste pagine Carlo Nordio, occorrerà vedere se alle parole seguiranno i fatti. E quali saranno questi fatti. L'esperienza ci insegna che, soprattutto su questo tema, retromarce e ripensamenti sono all'ordine del giorno. E le furbizie pure. L'Europa sul fronte dell'immigrazione ha sempre brillato per assenza ed egoismo. Ora perché è cambiato il governo, diventa generosa e solidale ed è pronta ad accogliere i migranti? Staremo a vedere. Per ora l'unico fatto certo è che noi stiamo riaprendo i porti. Speriamo di non dovercene presto pentire.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 15 Settembre 2019, 05:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'Europa sull'immigrazione è furba, assente ed egoista I porti si riaprono, speriamo di non doverci pentire
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 38 commenti presenti
2019-09-17 09:11:21
Cerchiamo di non confondere vittime e carnefici come spesso avviene! L Europa Ungheria in testa ha capito che la tipologia di immigrati che arriva dai paesi cosiddetti poveri sono del genere "Economici". Non fuggono da guerre e poverta' ma al contrario per sistemarsi a spese dei contribuenti Europei gia' alle prese con crisi economiche rilevanti. Cio' puo' essere imputata come colpa? Devono ringraziare L Italia "Colabrodo"? Non credo. Ricordo ai piu' che nel mondo "NON esistono Pasti Gratis" : qualcuno paga per noi (e per loro).
2019-09-17 00:47:51
La natura umana purtroppo...mai dare a chichessia il coltello dalla parte del manico...mai accordare a chichessia lo scanno..evitare come la peste il potere assoluto.
2019-09-17 00:27:56
Agli Inglesi non piace tenere il moccolo e se ne vanno.
2019-09-16 21:46:34
Tempo sei mesi ed anche i pasciuti di questa ridicola sinistra italiana inizieranno a sognare crampi allo stomaco. Me lo auguro tanto.
2019-09-16 18:25:48
La verita' e' che in Europa accoglieranno gli stranieri perche' non vogliono Salvini. Quindi questo governo sara' ampiamente sostenuto e ben piu' degli anni passati. Se si andasse alle elezioni e saltasse fuori un governo a guida Salvini metteranno il nostro paese economicamente in ginocchio. Io la vedo cosi'. Altro che migranti