Salvini sui vaccini: «Inutili 10 obbligatori, permetterò a tutti i bambini di entrare in classe»

PER APPROFONDIRE: bambini, matteo salvini, scuola, vaccini
Vaccini, Salvini: inutili 10 obbligatori, tutti i bambini potranno entrare in classe
L'alleanza di governo è 'graniticà, come ama definirla Matteo Salvini. Tuttavia, giorno dopo giorno, all'interno della maggioranza si registra una corsa continua, una sfida permanente tra i due vicepremier-leader di partito, in cui ognuno cerca di spostare gli equilibri di governo rispetto alla propria visione ideologica, in un contino pressing elettorale. Sulla carta l'accordo tacito tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio era 'presidiarè i rispettivi campi d'azione, avendo come stella polare comune il contratto di governo: al primo il fronte migranti e sicurezza, al secondo l'economia, il lavoro e il reddito di cittadinanza. 

LEGGI ANCHE Vaccini, l'elenco dei 10 obbligatori

Tuttavia, l'iperattivismo del segretario lumbard e i suoi toni forti, da tempo ormai, egemonizzano l'azione del governo intero, provocando tensioni e malumori e forti cambiamenti negli equilibri interni. Dopo il voto, Forza Italia ammoniva il segretario leghista che in un eventuale accordo con i Cinque Stelle, avrebbe avuto un ruolo subalterno, di semplice 'junior partner'. 
 

Ma sono bastate poche settimane al governo, per vedere come il ministro dell'Interno, aprendo ogni giorno nuovi fronti di scontro, sia riuscito a colmare il gap con il suo alleato Luigi Di Maio. I sondaggi registrano, infatti, un minisorpasso della Lega, rispetto al M5s che comincia a preoccupare il movimento. Sopratutto - si registra tra i 5 stelle - per l'evidente spostamento dell'asse del governo su una linea più conservatrice. Ad esempio, nei giorni roventi della vicenda «Aquarius», Salvini aveva buon gioco nel dire che «il dossier migranti è al centro dell'agenda mondiale, non solo italiana», e che quindi non era certo lui a «modificare quella agenda». Stessa storia circa le polemiche sul censimento dei Rom e sulla scorta di Saviano. Diverso, invece, il discorso di oggi: la sua uscita contro ben 10 vaccini obbligatori definiti «inutili e in parecchi casi pericolosi se non dannosi», registra uno 'sconfinamentò in un campo, quello della salute, oggettivamente non suo, ma di competenza di un ministro M5s, Giulia Grillo, che trattiene a stento la sua irritazione parlando di «polemiche strumentali». Messo all'angolo dal protagonismo leghista, Luigi Di Maio sta reagendo: giorni fa ha rilanciato l'iniziativa contro il precariato nella gig economy. E ora stringe i tempi nell'affrontare due temi simbolo per il movimento: l'abolizione dei vitalizi, la lotta alla burocrazia, con l'azzeramento del redditometro e dello spesometro, contenuti nel cosiddetto decreto dignità. Non a caso, ai ballottaggi di questo week end, lo slogan scelto dai Cinque Stelle è 'rialziamo la testà. Per ora si tratta di scaramucce, in vista della madre di tutte le battaglie, quella sulla legge di bilancio e le prossime scelte economiche: sarà in autunno che il premier Giuseppe Conte dovrà gestire le priorità e decidere in quale ordine il governo porrà l'accento sul reddito di cittadinanza o sulla flat tax o l'abolizione della legge Fornero. Ma all'orizzonte si profila un altro terreno di scontro, quello della Rai: preoccupati dell'iperattivismo della Lega sul fronte delle nomine interne, dai direttori di rete in giù, i 5 stelle sembrano intenzionati a tenere il punto sulla scelta del futuro amministratore delegato, la persona che concretamente gestirà i cordoni della borsa del servizio pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 22 Giugno 2018, 13:36






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Salvini sui vaccini: «Inutili 10 obbligatori, permetterò a tutti i bambini di entrare in classe»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 86 commenti presenti
2018-06-24 09:16:54
Volevo informarla che il vaiolo è scomparso dal globo terraqueo da più di 40 anni (grazie alla vaccinazione di massa). Mi pare che l’ultimo caso sia avvenuto nel 1971 nel Corno d’Africa. Attualmente campioni di virus sono crioconservazione in pochissimi laboratori governativi per eventuali necessità vaccinali (o di guerra, per i maligni). Ah un’altra cosa, ma sicuramente lo saprà: non esiste vaccino per la scabbia, e questa comunque si presenta comunemente nel nostro paese indipendentemente dagli immigrati, in particolare nelle comunità. Quanto alla tbc, purtroppo è ubiquitaria.
2018-06-23 18:14:49
Un detto dice, quando l'ignoranza monta in scagno......., qualunque cosa dica , qualunque cosa faccia, per il 60 % dei nostri connazionali è come se fosse la Bibbia, Gott mit uns.
2018-06-23 14:40:56
ma adesso e' diventato anche ministro della sanita' e della pubblica istruzione? Sara' mica un po' megalomane?
2018-06-24 18:56:20
Megalomane, tuttologo, mistificatore e chi più ne ha più ne metta.
2018-06-23 14:28:05
Tanto per fare un po' di chiarezza: Chi sostiene a spada tratta il mantenimento di questa legge vergognosa è evidente che lo fa o dietro compenso ( non a caso si moltiplicano i falsi account pronti a sparare a zero contro l uscita di SALVINI ) o sono fortemente disinformati e questo per una semplice ragione: Tutti i sostenitori dei vaccini obbligatori sbandierano l immunità di gregge ( e tutti i , non a caso, pecoroni la ripetono ) a tutti sfugge però , consapevolmente od inconsapevolmente , un aspetto e cioè che il tanto decantato tetto di sicurezza del 95 o 98 per cento di vaccinati che si deve raggiungere farebbe riferimento alla TOTALITÀ della popolazione italiana, la legge dei vaccini punta invece a raggiungere quel tetto solo con riferimento ai bambini fino a 16 anni d età quindi anche raggiunto il 100 per cento di tale fascia di popolazione si arriverebbe a forse un 15 per cento della popolazione totale quindi È TUTTA UNA PRESA IN GIRO propinata agli italiani (più o meno come quella delle ong che sarebbero delle organizzazioni umanitarie). Bisogna poi evidenziare che medici ed insegnanti che, a maggior ragione, dovrebbero essere vaccinati per evitare rischi di "epidemie" ben si guardano dal farsi vaccinare (medici in primis e questo la dice lunga). Probabilmente SALVINI si è mosso contro questa ennesima bufala che danneggia gli italiani che poi sia lui o i 5 stelle ad abolire tale pseudo legge voluta da un pseudo ministro di un pseudo governo non eletto, sinceramente chi se ne importa, importante è che venga fatto è che tutti i misfatti perpetrati da PD e company contro gli italiani in tutti questi anni vengano spazzati via dal nuovo governo che, finalmente, dopo anni rappresenta la volontà degli italiani