Dai Maneskin agli Europei al record di Jacobs: quanto ci sentiamo fieri di essere italiani

Lunedì 2 Agosto 2021 di Veronica Cursi
Dai Maneskin agli Europei al record di Jacobs: quanto ci sentiamo fieri di essere italiani
2

In principio furono i Maneskin, la band romana vincitrice dell'Eurovision song contest a maggio. Poi siamo diventati campioni d'Europa con la favolosa squadra di Roberto Mancini. E come dimenticare le ore incollati allo schermo davanti al sogno di Berrettini che a 25 anni è stato il primo tennista italiano ad arrivare a Wimbledon?

Jacobs e Tamberi, medaglie d'oro: il giorno più importante della storia dello sport italiano

Il record storico 

Di segnali che questo fosse l'anno dell'Italia ne avevamo già avuti abbastanza. Ma mai pensavamo che questo Paese, uno dei più colpiti dalla pandemia, uscito tramortito dal Covid, si rialzasse con tanto vigore fino a portarci a raggiungere il record più importante nella storia dello sport: il primo giorno di agosto, Marcell Jacobs, nato in Texas «ma italianissimo», ha vinto i 100 metri alle Olimpiadi di Tokyo succedendo a Usain Bolt come uomo più veloce del mondo.

E chi è stato il primo uomo ad abbracciare Jacobs dopo aver tagliato il traguardo in un record personale di 9,8 secondi domenica?  Gianmarco Tamberi, il saltatore in alto italiano che aveva appena vinto l'oro  in un pareggio con Mutaz Essa Barshim del Qatar. 

La storia siamo noi

Il presidente del Comitato Olimpico Italiano Giovanni Malagò lo ha definito "il più grande giorno della storia dello sport italiano". "Abbiamo realizzato qualcosa di epico e straordinario - proprio come il successo nel calcio - e sta unendo il Paese", ha detto Malagò. "Abbiamo avuto alcune vittorie epiche, come vincere la Coppa del Mondo di calcio (quattro volte), ma in termini di (Olimpiadi), questo è qualcosa che i nipoti dei nostri nipoti leggeranno un giorno nei libri di storia". E forse tutta questa gioia ce la meritavamo. Dopo 16 mesi passati tra lockdown e suoni di ambulanze per le strade, ancora con lo spettro dellle tante, troppe persone morte nelle terapie intensive. L'Italia è stato il primo paese al di fuori dell'Asia ad essere colpito dalla pandemia di COVID-19 e ha sofferto immensamente, in particolare nella primavera del 2020, quando gli ospedali del nord Italia sono stati sopraffatti dai pazienti e il bilancio delle vittime è aumentato vertiginosamente.

 

I morti del Covid

In Italia sono morte più di 128mila persone per Covid, il più alto numero di decessi dei 27 paesi dell'Unione Europea. "E ora abbiamo l'uomo più veloce del mondo e l'uomo che salta più in alto", ha detto Malagò. “Marcello e ‘Jimbo’ hanno reso orgogliosi tutti gli italiani. Le parole non rendono loro giustizia". A una settimana dalla fine, l'Italia ha già vinto un totale di 29 medaglie ai Giochi in tutti gli sport, solo due in meno di quelle che gli Azzurri hanno portato a casa da Rio. E poi ci sono le nostre donne italiane, straordinarie: Vanessa Ferrari che ha vinto l'argento nella ginnastica artistica e Federica Pellegrini che è arrivata 5 volte in finale nella stessa disciplina, i 200 stile liber, unica donna ad esserci riuscita. E c'è chi, scherzando, chiama in causa Draghi come portafortuna: «Da quando c’è questo governo - scrive qualcuno su Twitter - 1) Maneskin vincono Eurovision 2) Azzurri vincono Europei 3) Berrettini in finale Wimbledon 4) Due italiani vincono l’oro nell’atletica. Siete d’accordo con me sul fatto che #Draghi, oltretutto, porta anche bene?». Scaramanzia a parte, oggi tutti ci sentiamo ancora più fieri di essere italiani. 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 3 Agosto, 09:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA