Mimmo Lucano condannato a 13 anni e 2 mesi. «Presunti illeciti nella gestione dei migranti». La replica: inaudito

Gli avvocati dell'ex sindaco di Riace: "Sentenza lunare"

Giovedì 30 Settembre 2021
Mimmo Lucano condannato a 13 anni e 2 mesi. «Presunti illeciti nella gestione dei migranti»
2

Arriva una condanna per l'ex sindaco di Riace, Domenico Lucano: condannato a 13 anni e due mesi di reclusione nel processo «Xenia», svoltosi a Locri, in Tribunale, sui presunti illeciti nella gestione dei migranti. La sentenza condanna Lucano a quasi il doppio degli anni di reclusione che erano stati chiesti dalla pubblica accusa (7 anni e 11 mesi).

Mimmo Lucano, il pm chiede una condanna a 7 anni per truffa e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Lucano è finito sul banco degli imputati nell'inchiesta sulla gestione dei progetti di accoglienza. L'ex sindaco, nello specifico, era accusato, fra l'altro, di associazione a delinquere, truffa, concussione falsità ideologica e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Nel chiedere la condanna, il pubblico ministero di Locri, Michele Permunian, nel corso della sua requisitoria aveva affermato che «a Riace comandava Lucano. Era lui il dominus assoluto, la vera finalità dei progetti di accoglienza a Riace era creare determinati sistemi clientelari. Lucano ha fatto tutto questo per un tornaconto politico-elettorale e lo si evince da diverse intercettazioni. Contava voti e persone. E chi non garantiva sostegno veniva allontanato».

 

La difesa - «Questa é una vicenda inaudita. Sarò macchiato per sempre per colpe che non ho commesso. Mi aspettavo un'assoluzione», il commento della sentenza con cui il Tribunale di Locri lo ha condannato a 13 anni e due mesi di reclusione. «Grazie, comunque, lo stesso - ha aggiunto Lucano - ai miei avvocati per il lavoro che hanno svolto. Io, tra l'altro, non avrei avuto modo di pagare altri legali, non avendo disponibilità economica».

 

Video

 

 

Migranti, nuovo avviso di garanzia per Mimmo Lucano: «È assurdo»

Gli avvocati - «Una sentenza lunare e una condanna esorbitante che contrastano totalmente con le evidenze processuali». È il commento degli avvocati Giuliano Pisapia e Andrea Dacqua, difensori di Mimmo Lucano, che annunciano il ricorso in appello dopo la lettura delle motivazioni.

Emergency - «In attesa di leggere le motivazioni della sentenza, vogliamo esprimere la nostra vicinanza a Mimmo Lucano per il verdetto che lo colpisce così duramente. Abbiamo conosciuto l'esperimento di Riace e facciamo fatica a pensare che potesse essere altro che un modello di accoglienza che ha parlato al mondo di un'integrazione possibile e concreta. Aspettiamo che si concludano i tre gradi di giudizio e siamo fiduciosi che possano fare chiarezza sulla buona fede del suo operato e della sua persona». Così Emergency commenta la notizia della condanna a tredici anni e due mesi di carcere decisa dal tribunale di Locri per Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace.

Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre, 09:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA