Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bambino di 6 anni morto a Sharm el Sheik, il padre è ancora grave. la Farnesina: possono tornare

Lo zio Roberto Manosperti: "Sulla morte di Andrea avvenuta nel giro di sole 36 ore dalla manifestazione dei primi sintomi, non c'è ancora alcuna certezza. In Italia rifaremo l'autospia"

Giovedì 7 Luglio 2022
Bambino di 6 anni morto a Sharm el Sheik, il padre è ancora grave. la Farnesina: possono tornare

«La tragedia che ci ha colpito segnerà per sempre la vita delle nostre famiglie. Una ferita che ci porteremo a lungo». Lo dice Roberto Manosperti, zio materno del piccolo Andrea Mirabile, il bambino di sei anni morto per cause ancora da chiarire a Sharm El Sheikh, dove era in vacanza con i genitori. Antonio Mirabile, 46 anni, che lavora all'Anas, padre del piccolo Andrea, è sempre ricoverato in terapia intensiva anche se le sue condizioni sembrano migliorare. «Per fortuna lo stato di mio cognato Antonio registra lievi miglioramenti - aggiunge Roberto Manosperti - Il problema è che persiste il basso valore di ossigenazione del sangue non appena gli viene tolta la mascherina dell'ossigeno. Una situazione che non gli permette di prendere il primo volo di linea con mia sorella e ritornare a casa».

La farnesina: permessi ottenuti 

L'Ambasciata d'Italia al Cairo e il Consolato Onorario a Sharm el Sheikh hanno ottenuto i permessi necessari per permettere alla società assicuratrice l'invio di un volo per riportare in Italia la salma e i genitori del bimbo morto nella località turistica del Mar Rosso. Lo si apprende da fonti della Farnesina.

Bambino morto a Sharm el Sheik per intossicazione alimentare nel resort di lusso: il Sultan Garden premiato anche per la cucina

Le cause della morte

Sta meglio invece la mamma del piccolo, Rosalia Manosperti, incinta di 4 mesi. Restano ancora un mistero le cause della morte del bambino. «Sulla morte di Andreuccio avvenuta nel giro di sole 36 ore dalla manifestazione dei primi sintomi, non c'è ancora alcuna certezza così come non abbiamo la tempistica per conoscere il referto dell'autopsia eseguita dai medici egiziani. Non appena la salma tornerà in Italia ci adopereremo per far eseguire un altro esame da medici di fiducia». Roberto Manosperti lancia infine un nuovo appello ad aiutare i familiari bloccati in Egitto. «Mi rivolgo a tutte le istituzioni e autorità competenti sia a quelli locali, il Comune di Palermo e la Regione Siciliana, che a quelle nazionali affinché tutti si possano adoperare per fare rientrare a casa mia sorella, che voglio ricordare è incinta, e mio cognato dopo questa immane tragedia che li ha colpiti». La Farnesina è già stata informata, così come l'Ambasciata italiana in Egitto: tutti hanno assicurato che una volta migliorate le condizioni del papà del bimbo ancora ricoverato in ospedale la famiglia verrà trasferita a Palermo a spese dello Stato. 

Intossicazione alimentare in vacanza: i cibi da evitare all'estero, le regole da seguire e cosa fare se ci si ammala

 

Ultimo aggiornamento: 8 Luglio, 06:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA