Pace fiscale, ipotesi tetto di 200mila euro e stralcio cartelle sotto 1.000 euro

PER APPROFONDIRE: manovra, pace fiscale
Pace fiscale, ipotesi tetto di 200mila euro e stralcio cartelle sotto 5.000 euro
L'ultima ipotesi di lavoro sulla pace fiscale, che il governo punta a introdurre con la prossima manovra (o con il decreto fiscale collegato), è una dichiarazione integrativa, una sorta di 'ravvedimento operoso' con pagamento di una flat tax al 15%, per chi non ha contenzioso in corso e fa emergere somme fino a 200mila euro che non derivino da attività illecite o frodi fiscali. Lo si apprende da fonti vicine al dossier. Non ci saranno quindi, viene spiegato, sconti penali e sarebbero esclusi i grandi evasori.

LEGGI ANCHE Tria: «La manovra è da 36,7 miliardi. Bocciatura? Basata su stime obsolete»

 

«Stiamo valutando con il Mef una possibile soglia per poter effettuare lo stralcio complessivo di tutte quelle cartelle piccole, sotto i 1000 euro o sotto i 5000 euro che sono il 55% del 'magazzino' complessivo» cioè i crediti non riscossi, che vale «850 miliardi», ha inoltre annunciato il sottosegretario Massimo Bitonci ai microfoni di Radio Anch'io. «Dal punto di vista quantitativo non pesano molto, ma interessano quasi 15 milioni di contribuenti».

«Stiamo lavorando in questo momento con i tecnici anche perché un conto è la volontà politica e un altro è l'applicabilità tecnica», ha detto il ministro dell'Interno Salvini. «Io continuo ad essere convinto - ha aggiunto - che non sia sufficiente intervenire solo su more e sanzioni e che per restituire vita e dignità agli italiani sia necessario intervenire anche sul capitale». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 10 Ottobre 2018, 13:22






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Pace fiscale, ipotesi tetto di 200mila euro e stralcio cartelle sotto 1.000 euro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2018-10-10 15:07:39
Stralcio che vuol dire ? Che non si paga niente ? """lo stralcio complessivo di tutte quelle cartelle piccole, sotto i 1000 euro o sotto i 5000 euro che sono il 55% del 'magazzino' complessivo» cioè i crediti non riscossi, che vale «850 miliardi», ha inoltre annunciato il sottosegretario Massimo Bitonci ai microfoni di Radio Anch'io. «Dal punto di vista quantitativo non pesano molto, ma interessano quasi 15 milioni di contribuenti».""" Poche idee ma confuse ? Se le "mini cartelle" sono il 55% del totale e interessano 15 milioni di contribuenti, valgono complessivamente molto meno di 75 miliardi (15 milioni per 5.000) sugli 850 del contenzioso, ovvero meno del 10%. Ma sono anche cifre assolutamente "abbordabili", al limite rateizzandole. Non si capisce perche' la "pace fiscale" dovrebbe passare attraverso un regalo ai contribuenti infedeli che potrebbe arrivare al DOPPIO dell'attuale manovra. Paradossalmente lo sconto andrebbe riservato a chi deve MILIONI all'erario (anche se in buona parte costituiti da interessi e balzelli). Perche' se si recuperasse SUBITO anche solo il 20% dei rimanenti 775 e passa MILIARDI sarebbero bei soldi.
2018-10-10 15:07:10
Amburgo, i 5stelle sono MOLTO favorevoli al CONDONO. Spenga il CD.
2018-10-10 14:44:18
salvini aveva promesso la flat tax al 15 per cento. Pensate come sono ingenuo, credevo per gli onesti lavoratori e per gli onesti imprenditori, e invece è l'esatto contrario. Disonesti tasse al 15 per cento, onesti al 45 per cento. Grande salvini. La parte di padania che evade ringrazia sentitamente e ti ridarà il voto in massa.
2018-10-10 14:40:33
SI SI legagrilli fate il condono fiscale. I furbi italici altro non aspettano. Mi duole dirlo ma questo è stato, pensate un po, sindaco di una grande città come Padova. Tra le sue grandi iniziative quelle di aver proibito ai Padovani di entrare e sedersi in un parco pubblico senza aver appresso un minore, a qualcuno era pure venuta la spiritosa idea di affittare dei bambini pur di entrare in uno spazio di verde pubblico, sedersi su una panchina e leggersi un giornale e quella di aver allontanato senza tanti giri di parole la Cultura in quanto quest'ultima lo spaventava, lui, e tutti i leghisti padovani. Mah!
2018-10-10 14:32:29
Il M5S ha sempre dichiarato di essere contrario ai Condoni e io ne condivido il pensiero. Preferisco aspettare di leggere il Decreto inerente all’argomento prima esprimere giudizi.