Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Andò in Svizzera per l'eutanasia,
a processo l'amico che la portò

Sabato 2 Maggio 2015
Andò in Svizzera per l'eutanasia, a processo l'amico che la portò
8
VICENZA - È fissata al prossimo 18 settembre l'udienza preliminare a carico di Angelo Tedde, l'uomo ligure che accompagnò un'amica vicentina, Oriella Cazzanello, verso la dolce morte in Svizzera. Tedde dovrà presentarsi davanti al giudice Massimo Gerace.



Il pubblico ministero Gianni Pipeschi imputa al portiere d'albergo di Chiavari il delitto previsto dall'articolo 580 del codice penale, aver agevolato il suicidio di Oriella Cazzanello ottantenne di Arzignano che il 30 gennaio 2014 scelse la morte in una clinica di Basilea, in Svizzera e avvisò i parenti facendo loro recapitare l'urna con le sue ceneri.



Di mezzo anche una cospicua eredità e polizze assicurative che avrebbero dovuto portare 800 mila euro proprio ad Angelo Tedde.
Ultimo aggiornamento: 21:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA