Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sanremo, Drusilla Foer commossa per l'omaggio di Michele Bravi: «Sono proprio contento che sei qui. La tua presenza racconta la meritocrazia»

Giovedì 3 Febbraio 2022
foto

Drusilla Foer conduce al fianco di Amadeus la terza puntata del festival di Sanremo 2022. «Sono proprio contento che sei qui. La tua presenza racconta la meritocrazia», così Michele Bravi ha salutato la conduttrice, commossa dalla sue parole.

«Tante persone hanno espresso approvazione per la mia partecipazione a Sanremo perché si sentivano rappresentate da quello che sono, anzi da quello che dico e che penso: quella è diventata anche una responsabilità, ma non sono un soggettino che si sottrae dalle responsabilità. Dove trovo qualcosa che stride nel mio cuore mi espongo, e non parlo solo dei temi lgbt, ma anche della violenza sulle donne, dei diritti sul lavoro, sono la bandiera di ciò che penso e penso tante, tante cose». Questo il senso che Foer dà alla sua presenza questa sera sul palco dell'Ariston. «La vita è una caccia al tesoro, bisogna tendere a qualcosa di prezioso, ma la cosa importante è la caccia che si fa, la vera caccia al tesoro siamo noi stessi e comprendere se stessi è premio più grosso. Queste esperienza - sottolinea - fa parte della voracità che ho di esperienze nella vita, della curiosità verso ciò che la vita mi mette di fronte. Sono grata di essere qui perché è un passo verso il tesoro».

Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio, 01:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA