Vertice Nato, Trump chiede di alzare al 4% del Pil il contributo per le spese militari

PER APPROFONDIRE: donald trump, nato
​Vertice Nato, Trump chiede di alzare al 4% del Pil il contributo per le spese militari
Portare il contributo per le spese militari al 4% del Pil. È la proposta avanzata da Donald Trump al vertice Nato in base a quanto riportato dal Guardian che cita quanto riferito ai cronisti dal presidente bulgaro Rumen Radev. «Il presidente ha sollevato la questione non solo di raggiungere il 2% ma ha fissato un nuovo obiettivo, il 4%», ha riferito Radev.

LEGGI ANCHE Trump mette in gioco il futuro della Nato: «Parlo meglio con Putin»

 
«Mi concentrerei su quanto abbiamo concordato, che è il 2% di Pil per la spesa in difesa, cominciamo con questo», è la replica del segretario generale della Nato Jens Stoltenberg che non ha smentito né confermato l'indiscrezione del Guardian. «È vero che ci sono discussioni e disaccordi, ma quel che conta è la sostanza, stiamo dando risultati», ha aggiunto.

Il bilaterale Usa-Germania. «Un grande incontro», «abbiamo una relazione molto, molto buona con la cancelliera», ha detto Trump dopo il faccia a faccia con Angela Merkel a margine del vertice Nato. Il presidente ha riferito di aver discusso questioni commerciali e di spesa militare. Lo riferisce il pool di giornalisti americani al seguito del tycoon. La Merkel, dal canto suo, ha detto che con Trump ha parlato di migrazione e commercio, aggiungendo che Germania e Usa sono «buoni partner»: «Dopo tutto siamo buoni partner politici e in futuro vorrei continuare a cooperare» con gli Stati Uniti, «oggi abbiamo avuto un colloquio positivo, spero che questi scambi possano essere estesi ulteriormente».

Il bilaterale Trump-macron. Nel bilaterale con il presidente Usa, il presidente francese ha affermato di essere in disaccordo con il tycoon che in mattinata aveva detto che la Germania è «controllata» dalla Russia sull'energia. Lo riferisce l'Ap, precisando che Trump ha detto ai giornalisti che con Macron ha una «straordinaria relazione» ed «è stato un onore essere con un amico». Il capo della Casa Bianca ha poi aggiunto: «Speriamo che alla fine tutto vada nel verso giusto»
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Luglio 2018, 19:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Vertice Nato, Trump chiede di alzare al 4% del Pil il contributo per le spese militari
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-07-12 14:19:42
Siamo alle solite: gli occupati (noi) dovrebbero pagare i cospi degli occupatori (gli USA). Vi sembra corretto? Eppure e' cosi' da settant'anni!!!
2018-07-11 23:08:10
....ma e' matto....per fare guerre sceme e pro solo america.....!
2018-07-11 21:11:33
Altro che Pil vincolato alle armi, a mio giudizio bisogna puntare ed insistere su iniziative e finalità di pace. I fondi destinati alla produzione di armamenti dovrebbero essere invece destinati alle aree colpite da calamità naturali e alle popolazioni povere e bisognose del pianeta. La violenza, la distruzione e la morte provoca per reazione non solo altra violenza, distruzione e morte, ma anche la fuga, l’esodo, la migrazione di milioni di disperati, di superstiti verso altre aree del mondo creando tensioni e squilibri che tutti già constatiamo di persona. Io penso che al giorno d’oggi continuare ad armarsi sia inutile, non abbia senso. Non sono un esperto militare, ma credo che se facessero esplodere le bombe nucleari, ad idrogeno e impiegassero i mezzi sofisticati esistenti al giorno d’oggi e alla maggior parte sconosciuti a noi, tutta la vita vegetale e animale, compreso ovviamente l’uomo, scomparirebbe dalla faccia della terra nell’arco di qualche minuto. Mi domando come certi Capi di Stato e le Lobbies che li sostengono non si rendano conto.
2018-07-11 21:09:08
Questo Trump mi sembra il peggior presidente degli Stati Uniti,corre verso il riarmo e chiude al mercato con i dazi,linea politica da suicidio.Fanno bene le aziende come Tesla a de localizzare,Trump dovrà sottostare al crollo della sua economia e ai dazi degli altri paesi,la guerra economica che ha innescato deve ritorcersi su di lui.