Morta di infarto per le bombe di Putin, il dramma di Elya: «Aveva solo 6 anni, da febbraio nascosta nei bunker»

La storia della bambina, come quella di una soldatessa morta a 21 anni, sono i simboli delle sofferenze degli ucraini

Venerdì 13 Gennaio 2023
Morta di infarto per le bombe di Putin, il dramma di Elya: «Aveva solo 6 anni, da febbraio nascosta nel seminterrato»

La morte non guarda in faccia nessuno. In Ucraina migliaia di persone sono morte e altrettante continuano a soffrire atroci dolori, per una guerra che non si ferma. Tra queste anche Elya, bambina di 6 anni, morta di infarto dopo 11 mesi passati a scappare da bombe e agguati. 

«Mio figlio deve avere il nome del nonno», la suocera dice no: scoppia la lite, lui le brucia il furgone

Aveva un ossessione per l'ex socio: imprenditore arrestato per stalking. «Riti magici per farlo riavvicinare»

Undici mesi in fuga

«Si è nascosta per la maggior parte del tempo nel seminterrato con la sua famiglia per paura dei bombardamenti russi. È morta due giorni fa per un attacco di cuore». A riferire questa storia è l'ambasciata ucraina presso la Santa Sede, che ha pubblicato su Twitter la foto della bambina. Le trecce bionde e lo sguardo limpido dell'innocenza. Fra le braccia un animale di peluche rosa, forse il suo preferito.

Elya era probabilmente più fragile di altri, di sicuro più di moltissimi altri suoi coetanei e negli ultimi 11 mesi è stata esposta ad uno stress intensissimo: ha respirato paura ad Avdiivka, città dell'Ucraina orientale che si trova nel Donetsk, territorio conteso tra russi e ucraini.

La morte di Tetyana Macuevska

 

Intanto sui social è un fiume di dolore per la scomparsa di una giovane soldatessa, Tetyana Macuevska di 21 anni, sergente. Difficile rintracciare elementi sulla sua biografia o sulla sua storia. Si sa che di ucraini così giovani al fronte ce ne sono molti, anche diverse ragazze.

E nei messaggi pubblicati su Twitter di Tetyana c'è anche una foto che testimonia la sua giovane età e questo rafforza la commozione, che arriva sotto forma di una valanga di commenti in risposta alle poche righe con cui si sintetizza il senso di questa perdita che diventa così simbolica: «I più brillanti rappresentanti della nostra nazione si stanno unendo alle forze armate dei cieli. Il sergente Junior Tetyana Macievska, di 21 anni, della regione di Leopoli, è morta mentre difendeva la bandiera Ucraina. R.I.P. Le armi sono molto importanti per salvare vite. Siamo obbligati a vincere in fretta».

Ultimo aggiornamento: 14 Gennaio, 09:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA