La nave Alan Kurdi verso Malta. Sea Eye attacca Salvini: «Migranti umiliati»

PER APPROFONDIRE: alan kurdi, malta, migranti, sea eye
La nave Alan Kurdi verso Malta. Sea Eye attacca Salvini: «Migranti umiliati»
Nave Alan Kurdi, la Sea Eye con i migranti a bordo è diretta a Malta. È diretta verso le coste di Malta la nave 'Alan Kurdi', della Ong tedesca Sea Eye, dopo il no dell'Italia allo sbarco dei compagni delle tre donne, due mamme con i loro bambini e una donna in stato di gravidanza, dall'imbarcazione. Dopo uno stallo durato tutto il giorno davanti alle acque territoriali italiane a 15 miglia da Lampedusa, la nave viaggia verso Malta, paese che ha garantito che i nuclei familiari dei migranti non saranno divisi.

Nave Alan Kurdi, ok a sbarco due mamme e bimbi ma loro rifiutano. Salvini: «Buon viaggio»

Migranti, gommone con 64 a bordo soccorso da Sea Eye. Salvini: vadano ad Amburgo

 



L'isola di Lampedusa era già pronta ad accogliere le donne con i loro figli di 1 e 6 anni, e una terza donna incinta, che erano state autorizzate a sbarcare dal Ministero dell'Interno. Ma le migranti non si sono volute separare dai propri mariti.

L'attacco a Salviniil ministro Salvini che «non ha umiliato solo i naufraghi, ma sfrutta tutto e tutti per ottenere il massimo vantaggio possibile da questa situazione».


Salvini: «In Italia non si passa». «Dietrofront, nave Ong diretta a Malta. Molto bene, in Italia non si passa. #portichiusi». Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini su facebook dopo che la nave della ong tedesca Sea Eye Alan Kurdi, cui l'Italia non ha concesso di approdare a Lampedusa, ha deciso di dirigersi verso Malta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 6 Aprile 2019, 08:35






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La nave Alan Kurdi verso Malta. Sea Eye attacca Salvini: «Migranti umiliati»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 47 commenti presenti
2019-04-07 13:15:14
E' notizia di ieri che, su istigazione dei centri sociali gestori del rimorchiatore Mar Jonio, i dirigenti dell'Arci e uno sconosciuto prof universitario di Bologna hanno presentato un esposto contro il governo italiano reo, a loro dire, di aver impedito lo sbatrco della Alan Kurdi. Ovvero il governo italiano didende i nostri confini dall'assalto di clandestini senza documenti e una organizzazione italiana denuncia il governo. Ma questi il senso del ridicolo ce l'hanno oppure lo hanno seppellito?
2019-04-07 11:58:51
Non capisco perché sig. capitano non è andato a tunisi e poi ha chiamato la sua potentissima e ricchissima nazione per farsi mandare un bel reoplano? Perché ovviamente il suo tentativo di arrivare in italia non è altro che l’ennesima provocazione.
2019-04-07 10:53:32
Questi soccorritori e buonisti "disinteressati" e i compagni comunisti non hanno ancora capito che meno migranti arrivano nel nostro paese e piu' voti prende Salvini con la sua Lega che non fa altro che interpretare la volonta' del popolo e non per altro la Laga i sondaggi la danno il primo partito d'Italia e i comunisti e tutta la sinistra che si sono stracciati le vesti per far arrivare i migranti stanno vertiginosamente andando a fondo. La conferma la si avra' con le prossime elezioni europee e mi divertiro' vedere le facce funeree degli sconfitti.
2019-04-07 10:30:19
ma il loro scopo non è salvare i migranti che stanno naufragando? ed allora che gliene frega di dove vanno quando lo scopo è raggiunto? che la smettano di frignare.
2019-04-07 09:43:17
Tieni duro Matteo sono solo criticoni fannulloni