Lo credono morto e gli fanno il funerale: dopo 4 mesi trovato vivo mentre vaga per il cimitero

Venerdì 24 Luglio 2020 di Giampiero Valenza
Lo credono morto e gli fanno il funerale: dopo 4 mesi trovato vivo mentre vaga per il cimitero

Una hit dell’estate dello scorso anno, fatto da una nota agenzia funebre, dice «dai goditi la vita, che poi magari muori». Bene, in questo caso la vita andrebbe goduta perché può capitare che ti facciano il funerale e magari «non muori».

Quattro mesi fa il cordoglio della famiglia era tutta per lui, il quarantenne Mohammed El-Gammal. Soffriva di un disturbo mentale e lo avevano dato per morto, tanto da avergli fatto il funerale. Eppure, questo mese, lo hanno trovato mentre camminava in un cimitero nel villaggio di Kafr Al-Hosar, un sobborgo del Cairo. L’uomo, secondo quanto si legge nell’edizione on line del giornale francese Ouest-France, è stato portato al commissariato di polizia più vicino per l’identificazione.

Scambio di salme durante il caos coronavirus, indaga la Procura

 

La storia


Mohammed, un ex insegnante, non era la prima volta che abbandonava casa. A gennaio, però, la sua assenza è durata molto di più e la famiglia ha cominciato a cercarlo. In un ospedale hanno detto loro di aver trovato un cadavere, non identificato. Appena arrivati nella camera mortuaria, la famiglia lo ha riconosciuto come lui. Tutti, tranne una delle sue sorelle, che è rimasta scettica sin dall’inizio.

Ora le ricerche sono tutte sul cadavere seppellito al suo posto. Sulla sua vera identità è stata avviata un’indagine.

 

Ultimo aggiornamento: 21:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA