Giappone, terremoto di magnitudo 7.2: rientra l'allerta tsunami

Sabato 20 Marzo 2021
Giappone, terremoto di magnitudo 7.2: rientra l'allerta tsunami

Una forte di scossa di terremoto, la cui magnitudo è stata quantificata in 7.2 della scala Richter, è stato registrato nel nordest del Giappone. Le autorità avevano emesso un allarme tsunami. Poi l'allerta sul versante nord orientale del Giappone è rientrata dopo la scossa di magnitudo 7.2 verificatasi al largo della prefettura di Miyagi. Si tratta della stessa regione del Tohoku colpita dalla triplice catastrofe di 10 anni fa, adiacente alla prefettura di Fukushima.

Le autorità hanno segnalato il ferimento di due anziani coinvolte in lievi incidenti domestici, all'interno delle proprie abitazioni, le cui condizioni non risultano gravi. Nessun danno strutturale è stato riscontrato nei centri urbani di Miyagi, e il canale Nhk parla di condizioni 'vicine alla normalità' lungo le aree della costa più colpita dal sisma.

La scossa è stata registrato nella regione del Tohoku, a nord est di Tokyo, alle 18.09 ora locale (le 10.09 in Italia). La scossa ha avuto epicentro in mare a largo della prefettura di Miyagi ed ipocentro a 54 chilometri di profondità, secondo la Japan meteorological agency (Jma), che ha lanciato un allarme tsunami e ha classificato l'intensità della scossa in 5 sulla scala nipponica di misurazione massima di 7 livelli.

Nessuna anomalia è stata riscontrata nella centrale nucleare Tokai, sul versante centro orientale dell'arcipelago. Nel frattempo, i servizi dei treni superveloci Tohoku Shinkansen sono stati sospesi tra Hachinohe, nella prefettura di Aomori, e Omiya, a nord della capitale. La sospensione dei collegamenti ferroviari ha riguardato anche diverse linee regionali. Le autorità hanno raccomandato alla popolazione di abbandonare la fascia costiera fino a quando non rientrerà l'allarme tsunami. La scossa è stata ampiamente avvertita nella capitale Tokyo. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 12:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA