California, al lago Tahoe è allarme peste per gli scoiattoli: fino a venerdì aree chiuse

Martedì 3 Agosto 2021
California, al lago Tahoe è allarme peste per gli scoiattoli: fino a venerdì aree chiuse

Piove sempre sul bagnato. In un Paese come gli Stati Uniti già provato dalla pandemia ora arriva un altro motivo di apprensione: la peste. Il lago Tahoe, in California, è stato chiuso (in parte) a causa della positività di alcuni scoiattoli alla peste. A lanciare l'allarme è stato il Tahoe Daily Tribune in cui si riporta che il Taylor Creek Visitor Center, Kiva Beach e le loro aree di parcheggio saranno vietate fino a venerdì. Fino a venerdì il servizio forestale degli Stati Uniti condurrà dei controlli nella zona. 

 

California, chiuso il lago

La portavoce della contea di El Dorado, Carla Hass, ha affermato che gli scoiattoli testati non hanno avuto contatti con nessuno. I funzionari del servizio forestale prevedono che le strutture riapriranno entro il fine settimana.

 

Le avvertenze

Secondo la sanità pubblica della contea di El Dorado, la peste è una malattia naturalmente presente in alcune zone della California. La pestilenza è una malattia batterica infettiva che tende a essere diffusa da scoiattoli, altri roditori selvatici e anche dalle loro pulci. Per questo motivo le persone che fanno escursioni e altre attività all'aperto dovrebbero evitare il contatto con gli animali. Dovrebbero fare lo stesso per i loro animali domestici. . Per gli esseri umani, i sintomi possono manifestarsi entro due settimane dall'esposizione a un animale infetto. Includono febbre, nausea, debolezza e linfonodi ingrossati. Se preso in tempo, può essere trattato con antibiotici.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA