L'orsetto Juan Carrito va a caccia di galline e rimane intrappolato nel pollaio: sparati colpi in aria per farlo fuggire

Domenica 13 Giugno 2021 di Manlio Biancone
L'orsetto Juan Carrito va a caccia di galline e rimane intrappolato nel pollaio: sparati colpi in aria per farlo fuggire

L’orsetto Juan Carrito, il figlio dell’orsa Amarena, è rimasto intrappolato in un pollaio di Collarmele (L'Aquila) per alcune ore. E' riuscito a recuperare la sua libertà grazie all’intervento dei guardia parco e della Forestale che hanno dovuto però lavorare l’intera mattinata di ieri, sparando anche qualche colpo in aria, per convincerlo a tornare in montagna nel suo ambiente naturale.

L’operazione del recupero dell’animale ha mobilitato i residenti del paese, compreso sindaco e vice sindaco, che sono rimasti in attesa per ore per vedere libero il vivace orsetto. A raccontare l'episodio è lo stesso proprietario del pollaio, che ha aperto la struttura e ha trovato il giovane orso in azione: «Come tutte le mattine all’alba mi sono recato ad accudire gli animali e all’interno ho visto un orso. Preoccupato per i miei animali ho chiesto subito l’intervento dei carabinieri».

Sul posto sono intervenuti i guardia parco, la Forestale, oltre ai carabinieri che hanno presidiato le le strade del paese dove avrebbe potuto passare l’orso. L'animale è rimasto prigioniero del pollaio per alcune ore e non aveva alcuna possibilità di liberarsi da solo. Fortunatamente i guardia caccia sono riusciti a tirarlo fuori e il piccolo orso è potuto correre via in mezzo ai prati, spaventato, ma in buone condizioni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA