Colpito da malore, prova a raggiungere l'ospedale in auto: morto lungo la strada

Giovedì 13 Gennaio 2022
L'ospedale di Pescara

Un malore fatale, mentre era al volante della sua auto. Un uomo di 58 anni Luciano Chiacchia, è morto nella notte tra martedì e mercoledì nella zona dell'ospedale Spirito Santo di Pescara. Lo ha stroncato un infarto ed è anche possibile che l'uomo, avendo avvertito i primi sintomi del malore, stesse proprio provando a recarsi in pronto soccorso. Ma il suo cuore si è fermato prima.

La macchina sulla quale viaggiava, una Volkswagen Polo, ha urtato un muretto della rotonda che regola il traffico tra via Fonte Romana e via Monte Faito: il cinquantottenne evidentemente doveva aver già perso i sensi perché, almeno secondo la ricostruzione effettuata nel corso dei primi rilievi, è entrato nella rotonda senza frenare e senza sterzare. La macchina non andava tuttavia a forte velocità: l'urto in sé non è stato particolarmente violento e soprattutto non ha coinvolto altri veicoli né pedoni. Nè sono state riscontrate lesioni gravi sul guidatore.

L'incidente si è verificato poco prima delle 23 e, a quell'ora, anche nella zona dell'ospedale il traffico è fortunatamente meno intenso. Sono stati immediatamente chiamati i soccorsi, ma purtroppo per l'uomo non c'era già più nulla da fare. Oltre al personale medico sul posto sono intervenute anche una pattuglia della squadra volante della questura e agenti della polizia municipale che hanno effettuato i rilievi. Dopo il personale del pronto soccorso anche il medico legale ha effettuato gli accertamenti di rito e ha concluso che la morte si è verificata per un malore. Non saranno necessari ulteriori esami e per questo motivo il corpo è stato restituito ai familiari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA