Bimba di 13 mesi scivola dalle braccia del padre e cade dal balcone dell'hotel, morta a Sharm El Sheikh

La famiglia è molto conosciuta a Pianella e da tempo gestisce una impresa di pulizie per enti pubblici ma anche per aziende private

Sabato 21 Maggio 2022
L'abitazione della famiglia

Una vacanza che si è trasformata in una tragedia. Una bimba di 13 mesi, Giulia, è morta dopo essere precipitata da un balcone di un hotel in Egitto mentre era tra le braccia del padre. La piccola, originaria di Pianella in provincia di Pescara, era in vacanza con la famiglia a Sharm el-Sheikh

 

 

La vacanza si trasforma in tragedia

Un periodo di svago per la coppia abruzzese e loro bambina: un momento di relax sul Mar Rosso, lontano dagli impegni e dalla routine quotidiana e invece i due genitori sono sprofondati in un vero e proprio incubo. «Le uniche notizie che arrivano dall'Egitto riportano che la piccola Giulia non è sopravvissuta alla caduta - spiega Sandro Marinelli, sindaco di Pianella -. I genitori sono stai raggiunti sul posto immediatamente da alcuni familiari partiti ieri dall'Italia e si attendono notizie sulla data del loro rientro. Il Consolato italiano si sta occupando di prestare assistenza ai nostri concittadini».

 

La famiglia

La famiglia Maiano è molto conosciuta a Pianella e da tempo gestisce una impresa di pulizie per enti pubblici ma anche per aziende private. «Questa vicenda ha scosso nel profondo tutti i componenti», conclude il primo cittadino. Al momento le autorità egiziane avvalorano la tesi dell'incidente, di un episodio improvviso ed imprevedibile. La dinamica di quanto avvenuto negli istanti precedenti alla morte andrà comunque verificata per fare chiarezza su quanto avvenuto. Al momento l'unica certezza è legata al fatto che la piccola si trovava sul balcone dell'albergo in braccio al padre. Non è da escludere che la caduta possa essere avvenuta per qualche movimento improvviso della bimba: scivolata dalle mani del padre è precipitata per alcuni piano morendo sul colpo. Non è la prima volta che "Sharm" è teatro di una tragedia che coinvolge italiani. Nel 2007 una intera famiglia originaria di Senigallia perse la vita in un incidente stradale: padre, madre, figlio di 7 anni e nonna paterna stavano tornando in tarda serata da una gita a Dahab quando il minibus su cui viaggiavano venne centrato in pieno da un camion proveniente dalla direzione opposta.

 

Ultimo aggiornamento: 22 Maggio, 00:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA