Bambini al freddo nell'asilo, le mamme si rivolgono ai carabinieri

Sabato 15 Gennaio 2022 di Sonia Paglia
Bambini al freddo nell'asilo, le mamme si rivolgono ai carabinieri

Bambini al freddo nell'edificio scolastico. Continuano le proteste dei genitori, che si rivolgono ai carabinieri della stazione di Pescasseroli (L'Aquila) per segnalare la problematica e dire basta a piumini in classe e raffreddori. Ma per gli amministratori comunali la temperatura è nella norma, smentendo, così, le polemiche messe in atto da una delegazione di genitori.

Succede all'interno della scuola materna, che fa parte dell'istituto comprensivo Benedetto Croce. Una delegazione di genitori, lamenta dal mese di ottobre il malfunzionamento del riscaldamento all'interno della aule della scuola. Diverse le lettere inviate al Comune, per sollecitare il ripristino dell'impianto di riscaldamento, fino alla decisione di informare le forze dell'ordine, presenti sul territorio.

«Il nostro timore- affermano i genitori- è quello che i nostri figli possano ammalarsi, in un periodo, già particolare a causa della pandemia». Il sindaco di Pescasseroli, Luigi La Cesa, rappresenta una condizione ben diversa, affrontata nell'immediatezza. «Gli impianti funzionano e la temperatura è come da decreto. È chiaro che in questo periodo, si registrano temperature alquanto fredde- afferma - Abbiamo effettuato diversi sopralluoghi e constatato che la temperatura è nella norma. Qualche disfunzione, in passato, si è verificata, ma siamo subito intervenuti con i lavori. L'amministrazione comunale è sempre stata attenta e disponibile nelle richieste dei genitori, e soprattutto, sul tema, minori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA