Educazione finanziaria, al via il progetto che spiega ai bambini come gestire il denaro

Si chiama Mr Soldino, un libro da colorare per realizzare i piccoli e grandi desideri. Torna la paghetta, di fagiolini o di monetine, per imparare a usare bene i propri soldi

Educazione finanziaria, al via il progetto che spiega ai bambini come gestire il denaro

Gli insegnamenti che riceviamo da piccoli restano per sempre. E saranno le basi sulle quali costruiremo la nostra vita. Non è un caso se a scuola, il percorso di alfabetizzazione, inizia con le materie che serviranno al bambino a capire e decodificare la realtà. Come leggere, scrivere e contare. Però la realtà comprende anche un universo economico, che si intreccia a maglie strette con la vita di ciascuno di noi. Specie in questo momento storico, con una pandemia che ha impattato drammaticamente sull’intera economia mondiale, avere conoscenze per gestire i propri soldi in maniera oculata, avrebbe sicuramente dato a tutti noi uno strumento in più per affrontare la crisi in modo più consapevole.

Scuola elementare di Montecastrilli e Avigliano Umbro: bambini e bambine contro la guerra

Arriva Mr. Soldino

Ma le lacune in ambito finanziario sono molte, soprattutto in Italia. Come dimostra il Rapporto OCSE-PISA, che misura l’alfabetizzazione finanziaria degli studenti: lo studio ha inserito il nostro Paese al 12° posto, su un campione di 20 Paesi, con il 20,9 per cento dei giovani che si trova al livello uno, che equivale a una conoscenza finanziaria insufficiente (contro una media OCSE di 14,7 per cento), e con appena il 4,5 per cento che si posiziona invece al livello 5, il più alto (contro una media OCSE del 10,5 per cento).

Da questi dati emerge, in maniera inderogabile, la necessità di promuovere l'alfabetizzazione finanziaria, partendo proprio dalle nuove generazioni. Al tempo stesso però viene dimostrato che vige ancora il tabù “i bambini non devono sentir parlare di soldi”. Anziché mettere un veto su una situazione che richiede un intervento immediato, non sarebbe forse più opportuno utilizzare ciò che i bambini amano fare, cioè giocare, per avvicinarli al misterioso mondo di Paperon de Paperoni, così da renderlo più familiare e magari anche meno pericoloso?

«La paghetta può essere di fagiolini oppure di monetine: non importa. L'importante è imparare, e farlo in modo divertente. Da qui nasce ‘Mr Soldino’ -come spiega Simone Costenaro, Ceo di Assicuratore Facile SR- il libro da colorare che insegna ai più piccoli il valore del risparmio e lo fa in modo divertente, attraverso le storie emblematiche di quattro bambini con quattro profili diversi. C’è Marco il Risparmiatore, Anna la Saggia, Pietro lo Spendaccione e Lucia la Sfortunata, alla quale i ladri rubano tutti i soldini della paghetta settimanale. Sono inoltre spiegate tre tecniche per non restare mai senza soldi, concretizzate in tre box diverse: la tecnica del portamonete per i piccoli desideri, dove riporre i propri risparmi, come la paghetta settimanale, per le piccole spese di tutti i giorni; la tecnica del salvadanaio per i grandi desideri, dove mettere i soldini per realizzare qualche progetto futuro, come comprare una nuova macchinina, e la tecnica della cassaforte dei sogni, pensata per i sogni futuri e anche un po’ più grandi».

Mister Soldino è un progetto realizzato da Assicuratore Facile SRL, in collaborazione con Broker Senza Sorprese SRL, ed è articolato in quattro lezioni, che possono essere seguite nella scuola di Mr Soldino o online. É un percorso ludico che avvicina il bambino in maniera graduale a conoscere come funziona il denaro, il valore del risparmio, i pericoli da cui difendersi per non mandare in fumo il gruzzoletto messo da parte. Il percorso si conclude con la consegna dell’attestato. «Ho deciso di realizzare Mr.Soldino perché sono genitore anch’io - afferma ancora Costenaro- e so quanto sia importante insegnare ai propri figli, soprattutto quando sono piccoli e apprendono con maggiore facilità, il valore dei soldi e l’importanza del risparmio. È necessario istruire i bambini su un aspetto che riguarda tutti noi e che ritroviamo in tante situazioni della vita, banalmente andando al bar a bere un caffè. Inoltre, è l’occasione per spiegare ai piccoli un concetto fondamentale, cioè che i soldi sono un mezzo necessario per vivere, ma non sono un fine. Parallelamente, abbiamo costruito anche il percorso per i genitori, perché abbiamo riscontrato da parte degli adulti, il desiderio di migliorare le proprie capacità nel gestire il loro denaro, in funzione dei desideri della famiglia».


Il percorso che fanno i genitori, attraverso consulenti specializzati, prevede inizialmente l’analisi e lo studio della propria situazione finanziaria, in funzione delle loro risorse economiche, della capacità di risparmio e delle situazioni contingenti che incidono sul loro potere economico. «Abbiamo così realizzato SATOR -prosegue Costenaro- un software certificato da Salvagente, che genera tre enormi risultati: il primo, che definiamo criticità, individua gli elementi che potrebbero crearci difficoltà economiche e condizionare la nostra capacità di spesa anche per acquisti futuri; il secondo riguarda la comparazione, che fotografa la vita della persona, mettendo in relazione i desideri che intende realizzare, le possibilità economiche, la gestione dei loro risparmi, tra polizze e pensioni, ed i possibili margini di miglioramento. Dopo questo step la persona avrà chiara la propria situazione finanziaria e potrà definire un “progetto”, che equivale all’ultima fase, volto a migliorare la gestione delle proprie risorse economiche, alla luce di una maggiore conoscenza e consapevolezza».


Ma non solo. Nel quadro del programma di educazione finanziaria nelle scuole, avviato d'intesa con il Ministero dell'Istruzione, Mr Soldino ha intrapreso anche un percorso di educazione anche in alcune scuole italiane, nella speranza che possa essere replicato in tutte le nostre aule italiane. Leggi l'articolo completo
su Il Gazzettino
Padova, 4 rapinatori entrano dalla finestra: legano e picchiano i coniugi per derubarli
Carlo Nordio: «Cari lettori del Gazzettino, ecco perché ho deciso di candidarmi»
Tombe trafugate, chiesto il processo: rubava dai cadaveri le fedi e le protesi dentarie in oro
Scooter sbanda e si schianta contro un palo: Andrea muore a 64 anni. Ferito l'amico che guidava
Il padre deportato dai nazisti nel '43: il figlio chiede i danni alla Germania