Vaccini, i presidi: scuole off limits «se gli alunni non sono in regola»

TRIESTE - I bambini delle scuole dell'infanzia che non sono in regola con le vaccinazioni «non possono accedere» ai loro istituti. «Le famiglie sono state contattate» e coloro che hanno deciso di non regolarizzarsi «sono casi isolati». A meno di una settimana dall'inizio dell'anno scolastico in Friuli Venezia Giulia, la presidente dell'Associazione nazionale presidi del Fvg, Teresa Tassan Viol, fa il punto sulla situazione vaccini. In regione, ricorda, è attiva l'anagrafe vaccinale: "Durante l'estate - dice all'Ansa - le asl hanno inviato alle scuole gli elenchi con i nominativi degli alunni, segnalando chi non era in regola con i vaccini o chi lo era solo parzialmente". Dunque conclude: «Penso che in Fvg i casi di genitori recidivi, che si trovano in condizione di non aver avviato alcun processo vaccinale, siano limitati. Speriamo di non dover ricorrere a scelte estreme, conto nel buon senso dei genitori che vorranno evitare di esporre il proprio figlio piccolo in una situazione di disagio e imbarazzo, cioè di vedersi respinto all'entrata».

Leggi l'articolo completo su Il Gazzettino.it
Outbrain