Raffineria di droga in casa con oltre 30 chili di eroina, 23enne albanese in manette

La Polizia di Padova ha scoperto un laboratorio clandestino di droga gestito da un giovane albanese, nel quale ha posto sotto sequestro oltre 30 chili di eroina e alcuni etti di cocaina. L'arrestato è Memaj Idrit, 23 anni, residente a Prato, ma che in questo periodo viveva a Bosaro (Rovigo). Qui gli agenti hanno fatto irruzione, scoprendo l'ingente quantità di droga.

Un'indagine nata dal controllo dell'auto dell'uomo, una Vw Polo  bianca che era stata segnalata come vettura sospetta alla Polizia  perchè notata spesso in transito in una zona notoriamente frequentata da pusher  magrebini, alcuni dei quali tratti in arresto nelle settimane scorse. Già il primo controllo della vettura ha portato alla scoperta di 7 etti e mezzo di eroina. Gli hanno quindi proseguito con una perquisizione nell'appartamento di Bosaro, dove è stato scoperto una sorta di 'raffineria' per il confezionamento dello stupefacente.

Leggi l'articolo completo
su Il Gazzettino
Auto con 4 giovani a bordo si ribalta: morta ragazza di 15 anni, tre feriti
Zaia, la strigliata: «Black friday, centri città pieni, brutto segnale. Forse a qualcuno non piace la zona gialla»
Si fanno fare una fotografia con il coltello dalla vittima, poi uccidono Marcella
Estetista di 47 anni vinta dal male oscuro: si lancia sotto un treno e muore stritolata
Aurelia uccisa, la lettera del figlio di 8 anni sul comodino: «Papà non litigare...». Il piccolo sentito in questura