Giovedì 14 Settembre 2017, 00:00

Il paziente vittima di shock settico

SAN VITO - Assoluzione confermata anche in secondo grado per i medici dell'ospedale di San Vito processati per un presunto caso di malasanità. L'accusa era contemplava l'ipotesi della cooperazione colposa: ognuno degli imputati avrebbe dovuto accorgersi degli errori dei colleghi e intervenire per evitare che il paziente, un sanvitese di 62 anni, morisse per le complicazioni legate a un intervento di laparoscopia. Alla sentenza d'assoluzione (il fatto non sussiste) si erano opposti la moglie della vittima, il pm di Pordenone e il pg di...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il paziente vittima di shock settico
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER