Il sindacato di Polizia: «Costretti
a inseguire un bolide con le Stilo»

PER APPROFONDIRE: audi gialla, fiat stilo, polizia, ugl
Il sindacato di Polizia: «Costretti  a inseguire un bolide con le Stilo»
VENEZIA - Quella tra le Forze dell'ordine e i banditi della famigerata Audi gialla è una lotta impari. Lo sostiene in un duro comunicato Mauro Armelao, vicesegretario nazionale del sindacato di Polizia Ugl. "Oramai stiamo assistendo ad una sfida, quella tra una banda di pericolosi delinquenti e le forze dell’ordine - scrive Armelao - Una sfida impari. I banditi che non hanno nulla da perdere, e le forze dell’ordine impotenti a causa di mezzi inadeguati e vecchi. È questa sostanzialmente la differenza tra le forze di polizia e la banda della Audi Gialla".

"Pensate solamente che giovedi sera la seconda macchina del Commissariato di Jesolo, era niente po' po' di meno che una Fiat Stilo, senza gomme termiche e senza blindatura, che verso le ore 20.30 circa, ha incrociato la ormai celebre Audi gialla e dal casello di Noventa ha inseguito, o meglio cercato di inseguire, l’Audi fino ad arrivare in provincia di Vicenza. Pensate una Fiat Stilo 1.9 jtd contro un bolide che arriva a 270km/h. Non vanno meglio le cose poi per il resto del parco macchine in uso al Commissariato. Una autovettura utilizzata, una Fiat Bravo che continua a girare 24 ore su 24 senza sosta, in quanto la seconda auto utilizzata per fare volante, sempre una Fiat Bravo, è ferma da più di due mesi per essere riparata. Dove vogliamo andare in questa situazione?"


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 25 Gennaio 2016, 08:49






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il sindacato di Polizia: «Costretti
a inseguire un bolide con le Stilo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER