L'esercito degli insonni: uno su due dorme poco e male, con tanti rischi

Il primario Passadore dà l'allarme: uno su due non dorme a sufficienza e soffre di disturbi del sonno
PORDENONE - L'esercito degli insonni. Nella Destra Tagliamento cresce il numero delle persone affette da disturbi del sonno: ne soffre una persona su due. Metà della popolazione, dunque, secondo una stima di Paolo Passadore, primario del dipartimento di Medicina riabilitativa e neurologia dell'Aas5. Le cause, che possono portare ad un'alterazione dei cicli sonno-veglia, sono molteplici: ansia, depressione, sovrappeso, alimentazione scorretta, abuso di caffeina, tabacco e alcolici. Sempre più giovani ne sono affetti. «Prima di tutto - sottolinea lo specialista - è bene capire se il paziente è affetto da un'insonnia persistente, occasionale, oppure se la sua è solo una percezione. È bene andare a fondo poiché con il sonno non si scherza. Il fatto di non dormire è alla base di alcune malattie degenerative come il Parkinson, la demenza e la cosiddetta sindrome delle gambe senza riposo. Senza contare poi l'insorgere di cardiopatie, aritmie e, nei casi più gravi, di ictus».

Un buon riposo notturno - gli adulti necessitano almeno di 7-8 ore - è fondamentale per la salute ed è anche per questo che molti si girano e rigirano con grande preoccupazione nel letto, o guardano continuamente l'orologio, quando non riescono a dormire per una notte o due.



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 21 Marzo 2017, 10:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'esercito degli insonni: uno su due dorme poco e male, con tanti rischi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-03-21 20:24:21
...senza , cmq, nulla togliere all' importanza delle cause riportate nell' articolo. I tripli turni di lavoro, per esempio, andrebbero aboliti per legge ! Chi dorme non piglia pesci, ma chi dorme male, o sregolato, a lungo andare non ne piglia proprio più !
2017-03-21 20:15:21
tra le cause dell'alterazione del sonno, citate nell' interessante articolo, ne viene tralasciata una che, a mio parere, viene molto sottovalutata : le onde elettromagnetice da radio-trasmissione, quelle che ruotano intorno a tutto il mondo del mobile e della radiocomunicazione in generale. Cellulari , Smatphone, wi-fi,ripetitori per la telefonia, sistemi wire-less per i dispositivi informatici, ed altro ancora,negli ultimi 30 anni ci hanno progressivamente immerso in ambienti saturi di onde elettromagnetiche che prima non c'erano. E' ormai noto scientificamente che l' ipotalamolo,ed l'epitalamo collegato alla ghiandola pineale che regola la produzione della melatonina e più in generale tutto il ciclo circadiano ( ritmo sonno-veglia ) sono fortemente condizionati dalle onde elettromagnetiche (anche la luce lo è )ed infatti questo tipologia di disturbi del sonno va di pari passo con la diffusione esponenziale dei sistemi di radiocomunicazione.
2017-03-21 12:58:24
... o dormi.. o vai a pesca..