La pesante eredità della Prima Repubblica

PER APPROFONDIRE: papetti
Caro Direttore,
la gente si lamenta di questi politici che continuano a sbranarsi, non solo a parole, senza pensare al bene del Paese. Non sono d'accordo. Non siamo un popolo di santi. Il confronto, anche duro, serve da controllore. Una volta invece DC e PCI si spartivano tutto: soldi, privilegi e careghe. Tutti erano contenti. Tanto pagava Pantalone.
Se adesso, dopo trent'anni, abbiamo ancora un debito pubblico che ci uccide, è colpa di quei signori amanti della pace e dell'accordo sottobanco.

Enzo Fuso
Lendinara (Rovigo)


-- --

Caro lettore,
l'attuale classe politica, con le dovute ma non numerose eccezioni, non brilla né per preparazione né per lungimiranza. Anche per questa ragione spesso si assiste a una acritica rivalutazione delle classi politiche del passato.
Ora, non ci sono dubbi che la qualità media dei politici della cosiddetta Prima Repubblica fosse superiore a quella attuale; tuttavia prima di intonare pianti e rimpianti per il tempo che fu, non andrebbe dimenticato che quella classe politica porta l'enorme responsabilità, soprattutto negli anni Ottanta, di aver fatto esplodere in modo irresponsabile il nostro debito pubblico.
Una montagna di miliardi che frena e frenerà la nostra economia e che rappresenta un enorme fardello con cui non solo le classi politiche attuali ma anche quelle future dovranno dolorosamente fare i conti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 17 Settembre 2017, 05:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La pesante eredità della Prima Repubblica
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2017-09-19 09:41:10
Mi sembra che il debito pubblico continui ad aumentare, con i tassi pressochè a zero anche nella seconda repubblica, mentre nella prima lo stato mi sembra retrocedesse interessi sul debito superiori al 15%. Se il debito pubblico è scoppiato nella prima, nella seconda poco o nulla è stato fatto per contenerlo, anzi lo hanno aggravato visto anche le favorevoli condizioni dei tassi del mercato. Veda un po' Lei.
2017-09-18 17:22:24
.... il problema non è la prima o la seconda repubblica. ma la repubblica. è come un albero. cresce bene se coltivato bene.. qualcuno sosteneva che governare gli italiani non è difficile, ma inutile.. e i fatti ci dicono che non aveva tutti i torti..
2017-09-18 18:08:24
"Governare gli italiani non è difficile, ma inutile" Le sembra che qualcuno si prenda la briga di governare gli italiani? Qui ognuno governa sè stesso, i suoi interessi, al massimo quelli del suo partito.
2017-09-18 12:07:08
Non cerchiamo attenuanti allo stato attuale, la seconda Repubblica è drammaticamente peggiore della prima.
2017-09-18 10:25:19
Negli anni della prima repubblica c'era si la spartitocrazia, ma c'erano anche politici di un certo spessore... oggi abbiamo renzi detto il bomba, inconcludente e rancoroso, salvini un altro che nella vita non ha mai concluso nulla di buono e si fa votare sbraitando e promettendo cio che la lega non ha mai fatto in 30 anni, grillo che ha il 20% dei voti degli italiani, ma non ha mai amministrato piu di 2 o 3 comuni, silvio che aveva il 40% dei voti e non ha riformato nulla tranne fare qualche legge ad persona!...