Dall'est 140 prostitute, la Carinzia
inaugura il maxi bordello sul confine

È costato 7 milioni di euro, apre oggi pomeriggio
Nella prima giornata di visite già 3mila persone

La Carinzia inaugura<br />
il maxi bordello<br />
sul confine: dall'Est<br />
140 prostitute
La Carinzia inaugura
il maxi bordello
sul confine: dall'Est
140 prostitute
TARVISIO - Dopo i giri di prova, una giornata di porte aperte dei locali (solo vedere) la grande attesa è per oggi e domani, i due giorni di inaugurazione.
Da questo pomeriggio il paese di Hohenthurn, nella regione Carinzia ma a pochi chilometri dall’italiana Tarvisio, ottocento anime, aumenterà i suoi abitanti di più del dieci per cento. Si tratta di ragazze, tutte o quasi dell’Est (140 in totale) che opereranno nel "Wellnesscentrum". Un nome apparentemente tranquillizzante dove però l’attività o quella di un normale casino (senza accento sulla vocale finale). Bordello in tedesco si dice "Bordell" o anche "Frehudenhaus", casa di piacere. Qui si chiama Wellcum ed è stato visitato nel giorno delle porte aperte da 3 mila persone, moltissime famiglie intere. Anche se non è poprio sicuro che ci sia la benedizione del parroco - come sostiene qualcuno - il più grande bordello della Carinzia offrirà lavoro a una quarantina di persone del paese e porterà soldi. Tanti. Soprattutto dalla clientela italiana. E' costato 7 milioni di euro, investitori tedeschi e svizzeri.

Leggi tutto l'articolo sul Gazzettino in edicola o sull'edizione digitale cliccando qui

Venerdì 22 Novembre 2013



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Dall'est 140 prostitute, la Carinzia
inaugura il maxi bordello sul confine
I commenti su questo articolo sono chiusi.
CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER
I commenti su questo articolo sono chiusi.
0 commenti presenti
Indietro
Avanti