Omicidio Meredith, Rudy Guede esce dal carcere: affidato ai servizi sociali «per il reinserimento»

Venerdì 4 Dicembre 2020
Omicidio Meredith, Rudy Guede esce dal carcere: affidato ai servizi sociali «per il reinserimento»

Rudy Guede, unico condannato per l'omicidio di Meredith Kercher avvenuto a Perugia nel 2007, esce dal carcere. Accompagnato da Claudio Mariani, coordinatore del gruppo di lavoro del Centro studi criminologici di Viterbo, sarà definitivamente fuori dal carcere di Mammagialla di Viterbo - dove era in semilibertà dal 2018 - per recarsi presso una struttura d'accoglienza del Gruppo assistenti volontari animatori carcerari (Gavac).

Meredith, condannata a 3 anni la superpoliziotta. ​Amanda e Sollecito: «Ve l’avevamo detto»

Il percorso

Guede è stato protagonista di un percorso di reinserimento sociale «particolarmente avanzato». Lo sottolinea il tribunale di sorveglianza di Roma nel provvedimento con il quale ha concesso all'ivoriano l'affidamento ai servizi sociali. I giudici hanno così accolto un'istanza del suo legale, l'avvocato Fabrizio Ballarini.

Guede era finora detenuto in semilibertà per scontare i 16 anni di reclusione inflitti con il rito abbreviato.

Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre, 09:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA