Al Bano ospite a "Un Giorno da Pecora": «Vaccino? Preferisco Pfizer»

Mercoledì 17 Marzo 2021
Video

Ai microfoni di Un Giorno da Pecora, questa volta, arriva Al Bano Carrisi: vaccini, politica e Sanremo 2021 sono i temi di cui ha parlato il cantante pugliese in onda su Rai Radio 1. «Mi piacerebbe tornare a Sanremo come cantante in gara», ha dichiarato Al Bano. Che si è anche pronunciato sulla questione AstraZeneca.

AstraZeneca, OMS: i benefici superano i rischi, si prosegua con le vaccinazioni

Il vaccino

Al Bano si è dichiarato infatti favorevole al vaccino russo Sputnik, che però non è stato autorizzato in Italia, quindi «mi arrenderò a Pfizer», ha detto il cantante. Quanto ad AstraZeneca «siamo pieni di allarmismi su questo vaccino, leggo i giornali e guardo la tv e mi chiedo: che facciamo con Astrazeneca? Voglio vedere come vanno le cose. Ci sono molti punti che mi tengono un po' lontano da questa verità». Ma secondo gli studi i dati critici su Astrazeneca sono davvero irrisori, gli viene fatto notare. «Ho sentito le due campane - ha detto il cantante a Un Giorno da Pecora - se c'è incertezza preferisco aspettare».

Al Bano a Domenica In, appello a Loredana e Romina: «Siediamoci a tavola e facciamo pace»

La politica

Poi Albano ha anche confessato di appoggiare l'attuale governo: «Penso che Draghi (Mario ndr.) sarà un uomo di grande azione positiva. L'ho incontrato una volta su un volo Mosca-Roma, e abbiamo fatto due chiacchiere. Gli canterei Nel Sole - ha concluso il cantante pugliese - dopo tanto buio nel Paese c'è bisogno di un raggio di sole», così Al Bano.

Cristel Carrisi, figlia di Al Bano e Romina Power (foto da Instagram)

 

Sanremo

Quando ad Albano gli viene chiesto se fosse vero che aveva fatto appello a Romina per tornare insieme sul palco dell'Ariston, Albano risponde: «No non ho fatto nessun appello. Mi hanno chiesto se ci volevamo andare insieme e io ho risposto di chiederlo a lei. Io sono nato solista e non rinuncio a questo fattore. Al Festival andrei anche da solo». Poi Albano ha aggiunto: «Mi è piaciuto molto Ermal Meta, gran bel brano, ma anche Musica Leggerissima di Colapesce Dimartino». Quanto ai Maneskin, vincitori dell'edizione 2021, il cantautore pugliese risponde: «Va bene, di rock ne ho sentito tanto, Sanremo è cambiato ed è giusto così. Il rock a Sanremo lo avevamo sentito la prima volta con Adriano Celentano, quando portò 24mila Baci», conclude.

Sanremo 2021, look colorato per Fedez nella serata duetti

Ultimo aggiornamento: 20:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA