Melania Trump sta pensando al divorzio

Martedì 10 Novembre 2020
Video

Donald Trump ha perso la Casa Bianca e ora potrebbe perdere anche la moglie. First Lady reticente e non convenzionale, Melania starebbe infatti meditando il divorzio. Nessuna mossa è attesa a breve: fino a gennaio l'ex modella, secondo indiscrezioni, resterà accanto al marito per evitargli «l'ennesima umiliazione» pubblica, lavorando però nel frattempo a definire nel dettaglio i termini della sua uscita. «Sta contando i minuti...», racconta l'ex consigliera della Casa Bianca Omarosa Manigault Newman. Non è un segreto che il matrimonio fra Donald e Melania sia in difficoltà da tempo, con la coppia presidenziale che dorme in camere separate alla Casa Bianca così come viveva da separata in casa nella Trump Tower sulla Quinta Strada.

La First Lady in diverse occasioni ha mostrato la sua disapprovazione nei confronti del consorte con il linguaggio del corpo e con l'abbigliamento. Non ha mai nascosto con le sue espressioni facciali neanche la sua antipatia per Ivanka Trump, la figlia prediletta del presidente. Ora, con la sconfitta alle elezioni, a Melania viene offerta quella che molti ritengono la sua vera occasione della vita: tagliare i rapporti con il clan dei Trump assicurandosi però quel lusso a cui ormai è abituata da tempo e garantendo un futuro di benessere al figlio Barron. Melania, secondo indiscrezioni, potrebbe tornare a New York anche se non immediatamente a gennaio. La First Lady potrebbe infatti restare a Washington fino alla fine dell'anno scolastico di Barron, posticipando all'estate il trasloco nella Grande Mela e il ritorno alla sua vita normale fatta di pranzi e cene con le amiche. Non è escluso comunque che possa optare per Mar-a-Lago, in Florida. La decisione su dove vivere è legata all'ipotetico divorzio e a dove Trump vorrà fare base. Non si esclude che se il presidente sceglierà la Florida come sua residenza la First Lady punterà decisa a New York, e viceversa.

Biden, orto, messe e tende da cambiare: la Casa Bianca cambia stile (ma Trump non fa entrare gli arredatori)

All'incertezza sull'abitazione si aggiunge quella sui futuri progetti di Melania. La sua passione per il design potrebbe spingerla a curare la biblioteca presidenziale di Trump. C'è chi ipotizza un suo libro e intravede che possa avere addirittura più successo di quello di Michelle Obama. Un racconto dei quattro anni alla Casa Bianca, con dettagli riservati anche sulla famiglia, potrebbe infatti non avere prezzo per milioni di americani e coronerebbe quel movimento #FreeMelania che molti, anche i critici di Trump, sognano e auspicano da tempo.

Ultimo aggiornamento: 20:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA