Roma, torna in presenza la Race For The Cure

Giovedì 30 Settembre 2021
Video

di Barbara Carbone. «La prevenzione è il nostro capolavoro». Questo lo slogan della XXII edizione della Race for the Cure, la più grande manifestazione al mondo contro i tumori del seno che, quest'anno, torna finalmente in presenza proprio nel mese dedicato alla prevenzione. Dal 7 al 10 ottobre la salute femminile sarà al centro del Villaggio della Salute al Circo Massimo di Roma dove la Komen Italia, in collaborazione con la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS di Roma e la Regione Lazio, offrirà, alle donne che vivono in condizioni di disagio sociale ed economico, esami gratuiti per la diagnosi precoce dei principali tumori femminili.

Il lungo weekend dedicato alla prevenzione e al benessere si concluderà domenica 10 con la Race for the Cure, la simbolica corsa per la vita con la quale il Popolo Rosa, ogni anno, invade le strade cittadine. A differenza delle passate edizioni, la prossima Race, nel rispetto delle restrizioni anti Covid, si svolgerà in una nuova versione: non sarà una vera e propria corsa ma una passeggiata con partenze differenziate così da evitare affollamenti e garantire la sicurezza di tutti i partecipanti. Un'edizione speciale che rappresenta un timido ritorno alla normalità ma anche un evento necessario dopo che l'emergenza sanitaria ha di fatto rallentato gli screening ma non la corsa dei tumori femminili.

 

Gli effetti del virus

Dopo un anno e mezzo di pandemia, i dati riguardanti i ritardi nelle diagnosi e nella cura delle malattie oncologiche sono drammatici: oltre 2 milioni e mezzo di esami diagnostici in meno, una riduzione degli screening mammografici di oltre il 50%, il rinvio di oltre 400.000 interventi chirurgici e più di 2.000 donne che si dovranno confrontare, in ritardo, con un tumore del seno. Le donne devono tornare a prendersi cura della propria salute. «Solo con una grande unione di forze si può sperare di colmare i ritardi che la pandemia ha creato in campo oncologico. La Race, il Villaggio della Salute, la Carovana della Prevenzione sono piccoli esempi dei grandi risultati che si possono raggiungere lavorando insieme ha detto il Prof. Riccardo Masetti, Presidente di Komen Italia e Direttore del Centro Integrato di Senologia della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS di Roma -. A nome del Consiglio Direttivo della Komen Italia desidero esprimere il mio più sentito ringraziamento alle istituzioni, ai partner, ai volontari e alle tante Donne in Rosa che affiancano la Komen Italia nel suo impegno quotidiano a tutela della salute delle donne». Alla cerimonia di presentazione della Race for the Cure hanno partecipato tra gli altri Marco Elefanti, Direttore Generale Policlinico Gemelli e Daniela Terribile, vicepresidente Komen Italia. Da 12 anni madrina dell'evento e rappresentante delle Donne in Rosa, l'attrice Rosanna Banfi ha ricordato come in questi anni abbia conosciuto tantissime storie di guarigione e di sofferenza. «Ho incontrato tante donne coraggiose - ha detto la Banfi-. Adesso dobbiamo tornare a fare prevenzione. Abbiamo pensato solo a curare il Covid ma purtroppo il cancro ha continuato a galoppare». Oltre che a Roma, la Race è programmata in altre sei città: Bologna (si è svolta dal 24 al 26 settembre), Brescia (3 ottobre), Bari (15-16 ottobre), Matera (17-18 ottobre), Pescara (23-24 ottobre) e Napoli (6-7 novembre). Per partecipare e iscriversi alla Race basta registrarsi preventivamente con una donazione su www.raceforthecure.it e www.komen.it.
 

(Servizio di Lorena Loiacono - Video di Paolo Pirrocco)

 

 

Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre, 15:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA