Ragazzo tenta il suicidio nella metro A, i passeggeri lo salvano

EMBED
Mancano due minuti all'arrivo del treno. «2 minuti», il cartellone luminoso avvisa i passeggeri alla fermata della metro A Manzoni. Un ragazzo cammina sui binari e di quell'avviso non gli importa nulla. Il cappuccio della felpa in testa, va verso il tunnel, sempre più lontano dalla panchina e dalla gente che lo chiama: che fai? Aspetta il treno lì, raccontano le immagini del video di Welcome to Favelas. Vuole farla finita. Si porta le mani tra i capelli, sembra avere un attimo di esitazione. Poi presegue nella sua camminata verso il buio. «Dammi la mano», un ragazzo si china verso di lui, allunga il braccio, implora. Ma lui non si volta e non risponde. «1 minuto», solo un minuto all'arrivo del treno. Non si può più aspettare. Un ragazzo scende tra i binari e gli va incontro, lo afferra per le spalle e lo trascina verso la banchina. Altri si avvicinano, lo tirano su di peso e lui si fa portare via. Lo abbracciano. L'hanno salvato.