Il vulcano Taal erutta, evacuazione totale nei dintorni della capitale Manila

Lunedì 13 Gennaio 2020
video

Filippine in allerta per la ripresa dell'attività del vulcano Taal che ha portato le autorità locali a innalzare al livello 4 su 5 l'allerta per una immente e pericolosa eruzione e fatto evacuare migliaia di persone. Non solo ceneri e lapilli nell'area attorno al cratere, che si trova in un lago, ma anche anche una tempesta di fulmini è stata notata all'interno della colonna di fumo che si leva in cielo, come è stato immortalato da un video diffuso dall'agenzia Ap. Il vulcano si trova nella provincia di Batangas, sulla costa occidentale dell'isola di Luzon, a sud di Manila.

«Evacuazione totale». Le autorità filippine hanno sollecitato una «evacuazione totale» nel raggio di 17 chilometri dal vulcano Taal, a rischio di una eruzione esplosiva, che coinvolgerà oltre mezzo milione di abitanti dei dintorni della capitale Manila. Lo riferisce la Cnn. Le ceneri già eruttate dal vulcano si sono spinte fino a 14 chilometri di distanza e l'Istituto filippino di vulcanologia e sismologia (PHIVOLCS) ha elevato il livello di allerta a quattro di cinque, il che significa che l' eruzione potrebbe verificarsi nelle prossime ore o giorni. Il vulcano non è molto grande, ma è considerato tra i più pericolosi del mondo, a causa del gran numero di persone che vivono nelle sue immediate vicinanze. Finora oltre 16.400 persone hanno cercato rifugio nei centri di evacuazione temporanea istituiti dalle autorità, ma il numero totale degli sfollati è destinato ad essere molto più alto.
 

 

Ultimo aggiornamento: 10:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA