Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Zaia ai funerali di Sara e Jessica: «Inspiegabili gli arresti domiciliari all'imprenditore bulgaro. Serve una punizione esemplare»

Sabato 12 Febbraio 2022
Video
2

SAN VENDEMIANO - «Gli arresti domiciliari sono inspiegabili. Non discuto le leggi, ma vanno applicate anche bene, ricordiamoci che l'investitore ha preso ed è scappato. Spero vivamente che qualcuno riveda la decisione. Non è sicuramente in linea con il sentire della comunità. Serve una punizione esemplare». E' il commento del governatore del Veneto, Luca Zaia, presente oggi all'oratorio di San Vendemiano al funerale delle cugine Jessica Fragasso, 20 anni di Mareno e a Sara Rizzotto, 26, di Conegliano, morte nel terribile incidente in A28 domenica 30 gennaio. Dimitre Traykos, l'imprenditore bulgaro, 61 anni, alla guida del Suv che viaggiava in contromano e che ha travolto l'auto su cui viaggiavano le ragazze tentando poi di scappare si trova ai domiciliari con il braccialetto elettronico. Davanti al magistrato non aveva aperto bocca.

Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio, 20:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci