Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Premiato Escor, il "cane finanziere" che ha portato a buon fine 800 interventi

Venerdì 24 Giugno 2022 di Lucia Russo
Video

TREVISO - Premiato il cane finanziere Escor. A Treviso durante la festa della Guardia di Finanza un premiato speciale, un pastore tedesco che ha preso parte insieme all'appuntato scelto cinofilo Ilenio Valenti, ad 800 interventi svolti in 4 anni tra il 2018 e il 2022. Operazioni che hanno consentito di denunciare all'autorità giudiziaria 72 responsabili di cui 13 in stato d'arresto e di segnalare alle Prefetture 728 soggetti consumatori di sostanze stupefacenti. 

Premiato Escor, il cane finanziere: ecco chi è

Nel corso della cerimonia per il 248esimo anniversario di Fondazione della Guardia di Finanza, nell’anno in cui il Servizio Cinofili delle Fiamme Gialle compie 70 anni, è stato consegnato un elogio proprio all’appuntato scelto Ilenio Valenti e al cane antidroga Escor, un magnifico esemplare di pastore tedesco grigione di sei anni, nato, allevato e addestrato presso la struttura del Corpo con sede a Castiglione del Lago (Perugia), sulle rive del lago Trasimeno. Escor è al Gruppo di Treviso dall’inverno del 2017 e, sotto la guida del suo conduttore, svolge il suo “servizio” quotidiano nei vari contesti operativi della provincia e non solo, dall’Aeroporto Canova alle stazioni ferroviarie e autostazioni, oltre a effettuare controlli su strada e in occasione dei più importanti eventi musicali e aggregativi della zona. Escor è capace di segnalare la presenza di sostanze stupefacenti sia “leggere”, come hashish e marijuana, che “pesanti”, come cocaina, eroina e alcune droghe di tipo sintetico, anche se abilmente occultate su mezzi di trasporto, all’interno di bagagli e di merci, sulle persone, all’interno di abitazioni e in altri luoghi in cui il cane ha la possibilità di accedere. Nel corso di poco più di quattro anni, Escor ha portato a buon fine 800 interventi, che hanno consentito di denunciare 72 trafficanti e spacciatori, di cui 13 arrestati, e di segnalare alle Prefetture ben 728 consumatori.

L'impiego dei cani a carattere repressivo e deterrente

Lo scopo dell’impiego dell’unità cinofila non è solo di carattere repressivo, ma il più delle volte assume carattere deterrente. Ne sono la prova le frequenti esibizioni che Escor e il suo conduttore svolgono nelle scuole o in occasioni di manifestazioni, giornate della legalità, fiere, nel corso delle quali, oltre a far vedere dei semplici esercizi di ricerca su cose o persone, si parla con i cittadini, con particolare riguardo alle fasce giovani, dei rischi connessi all’assunzione di droghe.

Ultimo aggiornamento: 22:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci