Grafica Veneta, protesta davanti al tribunale dei lavoratori pakistani non reintegrati: patteggiano i due manager coinvolti

Mercoledì 13 Ottobre 2021
Video
5

PADOVA - La protesta dei lavoratori pakistani non reintegrati da Grafica Veneta dopo il caso caporalato. Oggi - 13 ottobre - il patteggiamento dei due manager coinvolti.

Il patteggiamento di 6 mesi ciascuno è stato commutato in 45 mila euro di multa a testa.

I dirigenti

Giampaolo Pinton e Giorgio Bertan, rispettivamente responsabile della sicurezza e amministratore delegato di Grafica Veneta, hanno patteggiato  per il reato di sfruttamento del lavoro. L'inchiesta è quella che a luglio aveva portato agli arresti 11 persone, indagate per caporalato nei confronti di alcuni lavoratori pakistani, assunti da una società di Trento, i cui titolari li sfruttavano e picchiavano, costringendoli a lavorare 12 ore al giorno, senza alcuna indennità. I due manager risarciranno le vittime con 220 mila euro.

 

Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre, 13:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA