Il candidato Pd invita al voto disgiunto: «Puoi votare me e Zaia»

Giovedì 17 Settembre 2020
Video
1

«Se proprio non ce la fai a non votare Zaia, ricordati della possibilità del voto disgiunto». Il suggerimento viene da Stefano Artuso, un candidato veneto del Pd alle prossime regionali, in un video sui canali social, che ricalca il contenuto della lettera a sostegno di un'altra candidata dem Chiara Luisetto, che ha creato imbarazzo tra le fila del centrosinistra.

«Se vuoi votarmi - dice Artuso nel video - hai due modi. Il primo è barrare il simbolo del Pd e scrivere Artuso: in questo modo, darai il voto a me e al candidato presidente Lorenzoni. E se proprio non ce la fai a non votare Zaia, ricordati della possibilità del voto disgiunto. Quindi, barra il simbolo del Pd e scrivi Artuso e poi traccia una 'x' sul nome di Zaia: in questo modo darai, il voto a me e al candidato presidente Zaia».

Proprio Artuso aveva espresso sostegno a Luisetto, definendo infondate le polemiche sulla lettera-invito al voto disgiunto, e sottolineando che si tratta di un'opzione prevista dalla legge elettorale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA