Adria, sigilli all'autodromo per il buco miliardario

Martedì 18 Gennaio 2022
Video
1

(video Max Sandri) L’Adria International Raceway finisce “sotto sigilli”. Amara sorpresa, nel tardo pomeriggio di ieri, per piloti e personale delle squadre corse impegnate a provare il tracciato polesano quando si sono presentati a loro una pattuglia di carabinieri e personale di vigilanza privata, per bloccare le operazioni in corso. I piloti sono stati invitati ad abbandonare la struttura, lasciando in loco le loro auto da corsa. Per riottenerle si dovranno recare nella giornata odierna in autodromo e dimostrare al curatore fallimentare la proprietà dei mezzi. Disperati alcuni piloti stranieri che alloggiavano all’interno dell’autodromo, costretti a lasciare in fretta e furia l’impianto e trovarsi un’altra sistemazione per la notte. Tra le auto al momento sotto chiave anche quelle della scuderia adriese Bolza Corse.

Ultimo aggiornamento: 15:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci