Esploratore italiano in Alaska con la bici dal telaio in 3d riciclato

Lunedì 5 Febbraio 2024
Video

Testato nella camera climatica del Politecnico di Milano

Milano, 5 feb. (askanews) - Una fatbike, la bici con le ruote giganti, realizzata con la stampa 3D con un telaio in plastica riciclata pronta per affrontare l'Alaska, prima tappa del progetto "Eyes ON ice" lungo le rotte dei ghiacci, e del cambiamento climatico.

In sella l'atleta Alessandro Plona l'esploratore Alex Bellini.

"La tecnologia è un elemento abilitante dell'esplorazione passata presente e futura, ne sono un emblema gli esploratori spaziali, lo stesso discorso vale per chi si sposta su piano orizzontale e quando la tecnologia incontra l'utilizzo di nuovi materiali e la sensibilità per utilizzare materiali di riciclo allora personalmente sono felicissimo".

La bici dovrà affrontare temperature fino a -40. I test per scoprire se ce la farà sono stati eseguiti nella camera climatica del Politecnico di Milano (presso il Laboratorio interdipartimentale LiDuP, Lightweight Construction and Durability Performance Lab). Francesco Braghin, docente di Meccanica al Polimi.

"Questa prova di carico ci ha permesso di valutare la resistenza del telaio a una temperatura di -40, abbiamo verificato che resiste fino a un carico di oltre 1.000 chili e questo ci dà una ragionevole certezza che possa portare a termine l'impresa che si accinge a intraprendere". (foto Giacomo Meneghello).

Ultimo aggiornamento: 18:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci