Libia, Draghi: "Superare centri detenzione, preoccupano diritti umani"

Giovedì 8 Aprile 2021
Video

(Agenzia Vista) Roma, 08 aprile 2021"Sono ben consapevole di essere stato criticato, ma l'Italia è l'unico paese ad avere dei corridoi umanitari in Libia. Al primo ministro libico ho detto che siamo preoccupati per i diritti umanitari e ho detto che l'azione del governo italiano è orientata al superamento dei centri di detenzione. Franchezza, ma anche capacità di cooperare. Per tanti motivi, la Libia è un Paese con cui dobbiamo cooperare. Tra le tante aree in cui è necessaria questa cooperazione, c'è l'immigrazione. E' un problema e non si può far finta che non esista. Per affrontare questo problema occorre un approccio umano, equilibrato ed efficace. Queste sono le direttive che ho dato e mi sono dato per riflettere e agire su questo problema". Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa.Palazzo ChigiFonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

© RIPRODUZIONE RISERVATA