L'Aic annuncia lo stato di agitazione, sciopero in vista del derby

L'ingresso del Menti

di Luca Pozza

VICENZA - E' arrivato oggi pomeriggio, dopo che alle ore 12 non sono stati pagati gli stipendi, l'annuncio dello stato di agitazione dei giocatori biancorossi attraverso l'Associazione Italiana Calciatori, la cui sede nazionale si trova proprio a Vicenza.

«Con la presente - viene spiegato in una nota - l’Aic e i calciatori professionisti tesserati nella stagione 2017/2018 per il Vicenza Calcio, stante la situazione e le evoluzioni societarie degli ultimi giorni, sono a lamentare l’estrema incertezza in cui versano i lavoratori della società. I calciatori non hanno ricevuto ancora gli stipendi relativi al bimestre di settembre/ottobre e saranno costretti a subire penalizzazioni sportive a causa dei ritardi e delle carenze societarie».

 «Nonostante continue promesse - continua la nota del sindacato dei calciatori - non vi è stata alcuna azione formale della nuova proprietà in ordine al pagamento degli stipendi arretrati. Per tali motivi l’Aic annuncia lo stato di agitazione dei calciatori professionisti tesserati con il Vicenza Calcio S.p.a. e indice sin d’ora lo sciopero dei predetti calciatori per sabato 13 gennaio 2018, auspicando che il club, posto quanto sopra, adempia al pagamento delle somme contrattualmente dovute».

A questo punto potrebbe non disputarsi il derby di Coppa Italia tra Padova e Vicenza, in programma sabato pomeriggio all'Euganeo. Nel pomeriggio di oggi l’amministratore unico del club, Fabio Sanfilippo, si è presentato al centro tecnico di Isola Vicentina con la volontà di parlare ai giocatori: secondo quanto ricostruito l'imprenditore piemontese, davanti ad una delegazione della squadra composta tra gli altri dal capitano Giacomelli e dal direttore sportivo Zocchi, si sarebbe limitato a ripetere le solite promesse, garantendo che venerdì, giorno della vigilia della gara contro il Padova, gli stipendi saranno pagati.

A questo punto la squadra ha deciso di restare e allenarsi in gruppo, pare a ranghi compatti, proprio fino a venerdì, in attesa degli sviluppi. Qualora il riscontro fosse ancora negativo, ossia che stipendi e contributi non siano stati ancora pagati, a Padova non andrà nessuno: dopo tre assenze consecutive (compresa quella di Coppa Italia) il Vicenza verrebbe escluso dal campionato in corso, come già avvenuto quest'anno al Modena.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 10 Gennaio 2018, 16:22






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'Aic annuncia lo stato di agitazione, sciopero in vista del derby
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti