Terrore alla Credem: dipendenti legati, sequestrati e rinchiusi nel bagno

PER APPROFONDIRE: banca, banditi, credem, rapina, sequestro, vicenza
Corso Palladio, a sin. la sede della Credem

di Luca Pozza

VICENZA - Momenti di terrore, attorno alle 13 di oggi, nel centro storico di Vicenza. Tre banditi, armati di pistola e con il volto parzialmente travisato, sono penetrati negli uffici amministrativi della Credem, la Banca di Credito Emiliano, situati al piano terra di un elegante palazzo del centralissimo corso Palladio.

Al momento dell'irruzione, all'interno dell'istituto c'erano tra dipendenti della banca, che sono stati minacciati, legati con delle fascette da elettricista e poi rinchiusi nel bagno, chiudendo la porta dall'esterno. A quel punto i malviventi hanno rovistato in giro, tra scrivanie, cassetti e armadi, prima di darsi alla fuga. Non è ancora chiaro se abbiano portato via qualcosa, ma trattandosi di una sede amministrativa pare non ci fossero soldi in contanti. Dopo l'allarme sul posto sono accorsi la Polizia e i vigili del fuoco, che hanno liberato i tre dipendenti dopo aver smontato la porta del bagno.

Le indagini sono scattate immediate e ora sono al vaglio anche le immagini della videosorveglianza. Vista l'ora di punta non è escluso che i rapinatori possono essere stati visti da possibili testimoni.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 8 Febbraio 2018, 14:44






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Terrore alla Credem: dipendenti legati, sequestrati e rinchiusi nel bagno
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-09 07:55:37
Se ho ben capito gli uffici sono quelli quelli della banca private che non ha cassa contanti, per cui non capisco a cosa puntassero questi rapinatori dalla pelle olivastra.