Il parco dei bambini alla deriva: dopo la droga, ora è diventato un wc

PER APPROFONDIRE: bambini, droga, parcogiochi, stranieri, vicenza, wc
Il campo da calcio nel parco di via Adenauer

di Luca Pozza

VICENZA - È chiamato il "parco dei bambini" perché è aperto solamente di giorno (chiusura dei cancelli alle 19.30) ed è ad esclusivo uso per i più piccoli per giocare a calcio, correre e utilizzare le altalene. In realtà quello che riguarda il parco pubblico di via Adenauer, nel quartiere di San Giuseppe a Vicenza, è un vero e proprio allarme, che prosegue da alcuni mesi, soprattutto da quanto una parte degli stranieri si è spostata da Campo Marzo in virtù di controlli quotidiani.

Secondo l'allarme lanciato dai residenti, in particolare dal neo-costituito Movimento di quartiere, pronto a formare un Comitato, formato soprattutto dai genitori dei bambini, la situazione sta degerando negli ultimi tempi. A fine marzo i controlli della polizia locale hanno portato a trovare droga occultata in mezzo ai cespugli, collegata alle presenze indesiderate di spacciatori e tossicodipendenti nell'area verde.

IL PARCO TRASFORMATO IN UNA LATRINA
L'ultimo episodio in ordine di tempo, altrettanto grave, riguarda un cittadino straniero, slavo di origine, sorpreso a defecare all'interno del parco. L'uomo, filmato con i pantaloni calati mentre faceva i suoi bisogni, è stato poi allontanato dagli stessi genitori. Ancora più grave che l'episodio in questione sia avvenuto il giorno di Pasqua, alle 9.30 del mattino, quando molti fedeli si stavano dirigendo in chiesa per la messa.

«La situazione è insostenibile - il grido di lamento di uno dei genitori del quartiere - questa zona è ormai abbandonata e abbiamo anche il problema delle prostitute di viale Verona che con i clienti di notte entrano in queste strade. L'assessore Rotondi ci ha assicurato che sono stati stanziati i soldi per installare quattro telecamere, ma il sindaco da mesi ancora non si decide di firmare. Noi abbiamo chiesto anche un custode, magari che possa spostarsi in bicicletta con il parco di via Fornaci, un'altra area verde degratata e con la presenza di tossicodipendenti».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 5 Aprile 2018, 16:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il parco dei bambini alla deriva: dopo la droga, ora è diventato un wc
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2018-04-06 09:44:34
Installare telecamere? Spreco di denaro e non serva assolutamente a niente. Negli anni 80, c'erano telecamere dappertutto quando tutto era in ordine? Sveglia! L'Italia è diventata una latrina e come tale deve essere ripulita con "ORDINE PULIZIA E DISCIPLINA".
2018-04-06 08:30:15
Non servono telecamere, servono leggi severe e che vengano fatte rispettare dai giudici. Ed invece...
2018-04-06 07:45:24
Se si trova, leggere il saggio di Morris:"La scimmia nuda". Non ostante gadgets elettronici ed altre invenzoni, siamo ancora vincolati alle necessita' basilari e nelle citta' si sono levati di mezzo i vespasiani...gli alberghi diurni...oppure bisogna servirsi dei bar..con consumazione...fortemente consigliata.
2018-04-05 19:27:43
Risorse Umane!
2018-04-05 17:51:27
Toh i vicentini stanno cominciando a fsr conoscenza con personaggi che invece a mestre sono anni che li conosciamo, a llora lasciate che vi dia una dritta, con le buone non li caccerete mai.