Ristrutturava case, ma poi le svaligiava: denunciato artigiano 41enne

Ristrutturava case, ma poi le svaligiava: artigiano vicentino nei guai

di Luca Pozza

VICENZA - Era un uomo di fiducia, perchè a lui, artigiano vicentino, residente a Rosà anche se da qualche tempo trasferitosi a Passo di Riva, frazione di Dueville, i proprietari di casa consegnavano le chiavi perchè potesse procedere con lavori di ristrutturazione. Ma lui quella fiducia l'ha tradita, visto che ha letteralmente svaligiato almeno quattro alloggi, tutti a Vicenza, anche se le forze dell'ordine ritengono che gli episodi di furto possano essere di più, visto che in un garage di sua proprietà (attiguo alla casa nel comune duevillese) aveva stipato una quantità incredibile di materiale di ogni genere tra cui oggetti che non fanno parte delle denunce presentate.
 
 


L'uomo, S. G., 41 anni, già noto alle forze d'ordine per essere stato denunciato in passato per altri reati, dovrà ora rispondere dell'accusa di furto in abitazione aggravato dall'abuso di prestazione d'opera. A portare avanti le indagini è stata la Squadra mobile di Vicenza che ha avviato l'inchiesta dopo la denuncia presentata dai proprietari dopo un doppio furto in altrettante mansarde in via Martiri di Belfiore. Secondo quanto emerso i "colpi" sarebbero stati commessi almeno nell'arco di un anno, dal settembre 2016. In alcuni casi il 41enne aveva simulato il furto nella casa dove stava effettuando i lavori, dicendo che gli erano stati sottratti anche i suoi attrezzi da lavoro. Scoperto dai poliziotti ha ammesso le proprie responsabili dicendo «di non guadagnare abbastanza con il suo lavoro».

Moltissima, come detto, la merce rinvenuta, per un valore complessivo di alcune decine di migliaia di euro: tra i pezzi più pregiati mobili antichi, un tappeto persiano e un impianto stereo dotato di casse acustiche, ma anche pc portatili, cellulari, macchine fotografiche, materiale prelevato dalle cucine (set di coltelli, pentole, bicchieri e caffettiere) e oggetti di bigiotteria.

Rubata anche una pistola giocattolo dotata di tappo rosso e due coltelli da collezione.










 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 18 Ottobre 2017, 13:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ristrutturava case, ma poi le svaligiava: denunciato artigiano 41enne
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-10-19 02:38:04
Artigiano vicentino, piano con le parole, chi mi dice che non abbia origini dal sud? Da queste parti non mi risulta che ci siano malintenzionati.
2017-10-18 15:12:25
Ha detto che guadagna poco con la sua attività. Probabilmente fa parte dei "strapega furgone". i strapega furgone, sono quelle persone che aprono la partita iva e non sanno quanto costa al giorno mantenere in piedi l' attività. Ricordate che non serve lavorare e basta, serve lavorare per fare reddito per poter mantenere i propri famigliari e se avanza il resto del mondo. Non fidatevi di falsi benefattori che vi aiutino, ma dovete arrangiarvi. In caso contrario, lavorate solo per farvi caldo e mantenere gli altri.
2017-10-18 15:04:04
Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Toglietegli la partita iva.
2017-10-18 14:51:17
Considerata la refurtiva, più cleptomane che ladro .-