Trovati morti i due ragazzi vicentini
dispersi da due giorni sull'Ortles

Trovati morti i due ragazzi vicentini
dispersi ​da due giorni sull'Ortles
BASSANO - Sono stati trovati morti i due ragazzi dispersi da due giorni sull'Ortles, attorno a quota 3.800 in Alto Adige. I corpi di Davide Zanon, 21enne di Rosà, e di Debora Meneghini 22 anni, residente a San Floriano di Marostica, sono stati avvistati a 500 metri sotto la cima del Gran Zebrù.

I due erano partiti ieri all'alba di domenica, dicendo di voler compiere un'escursione a quota 3.800 sul Gran Zebrù, nel gruppo dell'Ortles, sopra Merano. L'allarme è stato dato domenica sera dai genitori di uno degli alpinisti, dopo che non avevano fatto ritorno alla base. Immediatamente erano scattate le ricerche durate un paio d'ore, riprese lunedi e poi sospese per nebbia. I due compagni di cordata sono entrambi iscritti al Cai (Club Alpino Italiano) da diversi anni: la ragazza alla sezione di Bassano del Grappa-Marostica, mentre il ragazzo è iscritto a quella di Castelfranco Veneto (Treviso). Nonostante la giovanissima età Debora e Davide erano espertissimi di montagna d'alta quota, una passione che coltivavano sin da quando erano adolescenti. La ragazza era un'aspirante istruttrice di arrampicate in montagna.

Secondo quanto dicono i soccorritori, i due erano legati assieme. Uno dei due deve avere messo un piede in fallo, o deve avere perso un appiglio, cadendo per 500 metri e trascinando con sé il compagno. Le salme sono alle pendici della montagna. Le salme sono state recuperate e trasportate a valle con un elicottero e sono state composte nella cappella mortuaria di Silandro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 5 Luglio 2016, 10:33






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Trovati morti i due ragazzi vicentini
dispersi da due giorni sull'Ortles
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 44 commenti presenti
2016-07-06 16:28:32
Bei ragazzi...giovani...Veneti...amanti delle nostre bellissime montagne...che dispiacere: un commosso abbraccio ai genitori e che Dio li avvolga nella Sua bonta' e misericordia e dia la forza a chi rimane.
2016-07-06 14:53:14
Infatti io non me la sono mai presa con i due ragazzi. Mi sono solo domandata, prima che il Gazzettino puntualizzasse che erano alpinisti e non semplici escursionisti, se fossero adeguatamente attrezzati per quello che si erano accinti a fare. Solo persona in cattiva fede, che ce l'aveva con me per altri motivi, poteva attribuirmi tutta l'aggressività che tu mi hai attribuito nei confronti di questi ragazzi. Per una seconda volta mi stai stupendi in negativo
2016-07-06 14:29:51
Vero Ilaria, non è giusto prendere di mira le persone, c'è sempre il rischio che qualcuna si ribelli... molto meglio e non si rischia niente, quando ce la si prende con i morti, sia per fatalità o disgrazia in montagna o perché assassinati da terroristi islamici... Con loro non rischi certo lo stalking.
2016-07-06 13:07:49
Gentile signor Nuda Veritas: confesso la mia ignoranza riguardola provenienza di quella "massima": mai mi sono curato di cercarne le origini: mi fu riferita tanti anni fà da un mio carissimo amico Sud Vietnamita, artista disabile che, privo di entrambe le braccia, dipingeva con la bocca e con i piedi. Lo andai a trovare dopo una delle mie rarissime vittorie sportive, ottenuta in una località del Lazio vicina alla cittadina dove si trovava l'istituto che lo ospitava. Ai suoi incoraggiamenti ed auguri per una mia carriera sportiva luminosa, io gli feci notare che, da brocco quale ero, per me già era tanto ciò che riuscivo ad ottenere. Lui mi fissò negli occhi e mi disse di ricordare sempre quella frase. Dopo quel giorno non lo ho più rivisto, ora non so dove sia. Mi rimane il ricordo e un suo quadro che per me ha un valore inestimabile: certo non lo scambierei con un Raffaello o un Giorgione. Spero che nessuno mai gli abbia dato un (seppur "bonario") "scuffiotto", P.S.: attenzione: spesso la sedentarietà è più pericolosa ed a volte letale dell'alpinismo (e, mi lasci dire, del ciclismo).
2016-07-06 13:00:33
Giusto. E' bene essere corretti e non prendere di mira le persone :)