Azioni azzerate: «E alla fine
volevano farmi un presitito al 14%»

Venerdì 8 Luglio 2016
L'assemblea degli azionisti Popolare di Vicenza
7
VICENZA - (m.cr.) «Prima ci hanno mangiato tutto con l’azzeramento delle azioni e poi volevano farci un prestito al 14%. E la Regione Veneto non fa nulla per aiutarci». Elisabetta Gatto è azionista storica della BpVi - «Mio padre era socio della Popolare di Castelfranco, comprata negli anni ’90 da Vicenza e noi abbiamo ereditato un pacchetto di azioni che valevano 50mila euro quando il titolo era a 62,5» - e ora è tra i più arrabbiati: «Ora mi ritrovo con mia madre di 82 anni in casa di riposo e senza i mezzi per mantenerla». «Ho cercato di vendere anche nel 2013, mi hanno sempre dissuaso. Finché nel 2015 si sono offerti di farmi un prestito per farci tirare avanti, il tasso era al 14% lordo contro il 2,5% che si fa normalmente»...

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci