Veronese investe un ciclista e fugge: poco dopo si pente e chiama il 112

Investe un ciclista e fugge: poco  dopo si pente e chiama il 112
LONIGO - Domenica sera alla guida di una Alfa Romeo Mito ha investito un ciclista e si è allontanato, ma arrivato a casa in un rigurgito di coscienza ha chiamato il 112 per segnalare quanto fatto. Il pirata pentito è G.S. un 27enne di San Bonifacio (Verona) che alle 21.30 di ieri l’altro lungo via Trassegno ha travolto il ciclista M.A. di 57 anni, marocchino, che per l’urto è finito nel terrapieno che confina con la carreggiata. A dare l'allarme al 118 è stato un testimone del sinistro: il ferito è stato trasportato in ospedale con contusioni e alcune fratture. Dai primi rilievi G.S. dopo avere effettuato un sorpasso ha investito il nordafricano per la scarsa visibilità della bici, risultata priva di fanali e sistemi rifrangenti. Il 27enne veronese è stato denunciato per fuga e omissione di soccorso con ritiro della patente per la sospensione da 1 a 3 anni. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 25 Settembre 2018, 08:21






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Veronese investe un ciclista e fugge: poco dopo si pente e chiama il 112
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-09-25 10:43:51
Ovviamente anche il marocchino risponderà per l'assenza di fanali, ma fortunatamente in questo caso non è subentrata la morte per omissione di soccorso come in altri casi.
2018-09-25 10:00:44
E la risorsa senza fanali e catarifrangenti ? A lui nessuna multa ?